20 settembre, 2007

CHI NON MUORE... SI RILEGGE!

Ci sono ci sono!!

un'assenza ignobile la mia, ma causata da un sacco di ragioni, non ultima il fatto di aver accumulato così tante cose da raccontare che non so da che parte iniziare.

Insomma, ho la sindrome da "post bianco": quando mi collegavo al blogghino non riuscivo a mettere ordine tra i pensieri e quindi scrivere.

Sindrome assolutamente presente anche ora, ma di cui ho deciso di fregarmi bellamente, iniziando da qualche parte il racconto. Il resto, son certa, verrà da sè.

CHE SUCCEDE TRA GLI AMICI DI VERDE

Ecco dai, iniziamo facendoci i cavoletti degli altri, che tira su un po’ il morale ed è più interessante di leggersi quei giornaletti sui vipSSSS, che tanto chi li conosce quelli???

Allora: Fancazzina.
La mia ex collega bergamasca ha annunciato il matrimonio per ottobre ma ha poi giocato d'anticipo ed è convolata a giuste nozze a fine Agosto. Era contenta e aveva gli occhioni ridanciani quando mi raccontava delle prime scartoffie preparate in comune, dei preparativi necessari e di come coordinare abito e scarpa.

Le foto del matrimonio che ho visto in rete trasmettono la gioia e il divertimento di un matrimonio proprio come lo volevano loro: informale e intimo, finito a pallonate sulla spiaggia.

Auguroni ragazzi!

Il bimbo di Fatina e OcchiScuri: è arrivato.
Federico si è presentato all'appello il 16 luglio, abbondantemente dopo la data prevista e causando un pò di scompiglio. Ma è un bimbo meraviglioso, non fa dannare mamma e papà perchè di notte dorme abbastanza e ha due occhioni scuri che fanno innamorare senza pietà.


AndreiPiùVeloce e NonStoZittaNeancheSeMiPagano sono la coppia che scoppia 2007. Forse. Questa volta sembrava una crisi definitiva, e i due si proclamavano proprio sfidanzati.

Mah... non me la raccontano giusta.

CHE SUCCEDE AL NON CONVIVENTE DI VERDE

E già qui la situazione si fa più complicata. Perchè è successo davvero di tutto.
L'argomento era delicato e per questo avevo finora soprasseduto sulla situazione tesa tra NonConvivente e SocioScansafatiche. Ora il più è passato, anche se non in maniera del tutto indolore.
Il NonConvivente ha rilevato tutta la società e trasferito la sede.

Questa è gran parte della ragione della mia latitanza di quest’ultimo periodo.
Abbiamo lavorato 12 ore al giorno, se non di più.
La nuova sede doveva essere praticamente ristrutturata: buttare giù una parete, togliere il pavimento e piastrellare, eliminare l’intonaco plastificato, rasare e rifare i muri, costruire tutto l’impianto elettrico, creare un minibagno e un soppalco, rimettere a nuovo una stanza nell’intercapedine.
Ho dipinto le colonne del pian terreno, la struttura in ferro del soppalco e tutta la ringhiera. Insomma, se avete qualcosa da dipingere in casa vi posso dare una serie infinite di dritte, ormai me la cavo egregiamente!

Poi c’è stato il trasloco.
Scaffali da smontare nel vecchio magazzino e rimontare in quello nuovo, materiale da trasportare, mobili dell’ufficio da portare al piano di sopra del magazzino attraverso una odiosissima scala stretta e ovunque faldoni, documenti, fotocopiatrice, pc e tutto quello che vi può venire in mente, come spostare tutte le utenze e le assicurazioni.
Se l’ufficio del NonConvivente ha una connessione internet che funziona (e da cui ora sto scrivendo) è solo merito di Mukka che ha trascorso un intero pomeriggio a metterci in rete i pc e far funzionare l’adsl, con una pazienza che nel mio immaginario l’ha reso un parente stretto di San Gennaro.

Nel mezzo di questa bolgia lavorativa non ci siamo fatti mancare quelle cosette da nulla che ti alleggeriscono le giornate, come la rottura del furgone del lavorare, la carta di credito bloccata perché passata da un pos contraffatto e scoprire, una volta rientrati a casa alle dieci sera, che una parte del soffitto della camera da letto era crollato…proprio sopra al letto!!


Prima di lasciarvi, per questa sera, vi dico solo una cosa: si, sono stata licenziata.

E Maddy, non finirò mai di pensare a quanto avevi ragione.
Quando si chiude una porta, si spalanca un portone!!!!!!!!!!!!!!!!!

29 agosto, 2007

LA VERITà BRUCIA...

...ECCOME SE BRUCIA!


p.s.
Sto bene, sono curiosissima di quello che vi è capitato in questo periodo e ho un oceano di novità da raccontarvi.
Olè.

09 luglio, 2007

FRETTOLOSAMENTE

Non vedo l'ora di raccontarvi di domenica. Si si si.

Perchè io ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare... ah no, ecco, questo si dice solo nei film... nel mio blog si può dire invece: IO HO VISTO LA GIUSYYYYYYYYYYY
IO HO VISTO LA GIUSYYYYYYYYYYY

ihihihihihihihihi

Ragazzi, che sballo.

08 luglio, 2007

SABATO è QUASI FINITO...

..e l'ho passato in quasi totale ozio.
Rimanendo a letto fin quasi le 11 a leggere, alzandomi giusto per farmi un caffè e ricominciare a leggere. Abbiamo mangiato e siamo usciti a fare due passi con il NonCane Cesare, guardando di sfuggita le vetrine colorate per i saldi e rimanendo incantati davanti a delle gabbiette con dei cuccioli di cane che mi sarei presa e portata case pure io.
Nessuna uscita serale, una pizza prepata in casa, una buona birra (ormai la via dell'alcol s'è aperta in fronte a me) e la fine del libro.
Iniziato e finito a tempo record questo primo volume delle Guerre del Mondo Emerso. Che il fantasy non è proprio il mio genere, ma Licia l'ho scoperta attraverso il suo blog e, curiosa come sono, mi sono scoppiata tutta d'un fiato la trilogia delle Cronache. E mi è decisamente piaciuta.
Ecco, il libro di oggi in realtà è un pò più noir secondo me, un pò forte e macabro però l'ho letto tutto cercando di decidere se comprare subito anche il secondo o aspettare un pò, intervallando quest'oscurità con qualche lettura diversa...quale libro per il concorso, ad esempio!!!!

Oh passion, sono un caso disperato.

06 luglio, 2007

INSONNIA

Quando AndreiPiùVeloce se ne è andato erano da poco passate le 23.30 e il NonConvivente dormiva alla grande sul divano. Il tempo di togliere di mezzo le bottiglie di birra e andare in bagno, e l’ho dolcemente svegliato perché si trasferisse a letto.
Ah, riposo, nanna, sogni d’oro…non immaginavo che fosse la soglia di una notte da incubo.

Mi sveglio che non sono ancora le 2 realizzando che non sono in una gondola e che il movimento che sento non è dovuto al mare. Assolutamente. È il NonConvivente in dormiveglia che crede di essere un sofficino e si volta e rivolta cercando di cuocersi a puntino. A questo punto sono completamente sveglia, tanto da realizzare che l’amato inizia a battere ritmicamente un piede sul materasso. Poi l’altro. Abbraccia il cuscino a pancia in giù. E ci prova anche a pancia in su. Non c’è verso, ormai siamo svegli in due.

Alle 3 io sono sul divano immersa nella lettura, il NonConvivente in camera che guarda un film su un gruppo di ragazzi che vogliono andare al concerto dei Kiss.
Alle 4 io sono in camera che leggo e il NonConvivente che guarda la fine del film sul divano.
Alle 5 siamo entrambi a letto, con la luce accesa e gli occhi spalancati, contemplando pareti e tende alle ricerca di quella bastarda di una zanzara maledetta. Perché nei 10 minuti in cui stavamo per addormentarci l’odioso ronzio ci ha fatto scattare come molle.
Trovo un po’ di calma sul divano, nuovamente con il libro in mano, dopo aver uccisa la zanzara. Sono le 5.45 e la sveglia suona alle 6.15

Ecco, io poi ho dormito fino alle 8 ma il NonConvivente invece è al lavoro…povero l’amore mio.

05 luglio, 2007

LE MASSIME DELLA SERATA

Perchè durante una serata così, non poteva che arrivare il momento delle sparate:

AndreiPiùVeloce: una barca in quanto tale, deve galleggiare
NonConvivente: se io invece lancio una putrella in mare, affonda!perchè?

(oh signor oh signor oh passion!!!)

NonConvivente: pecchè un 'reo vola comeunucccccello?
diVerde: ehm... AndreiPiùVeloce l'hai capita??
AndreiPiùVeloce: è che il biascichio non è dalla nostra parte!!!
NonConvivente: No pecccchè un uccello nonèmicadiferro....(??!!) al massimo di gomma ahahahahahaheheheheheheihihihihihihihiahahahahahahahah
AndreiPiùVeloce: l'abbiamo perso, encefalogramma piatto...


SCRITTA A QUATTRO MANI

Io e AndreiPiùveloce siamo basiti. Il NonConvivente sta facendo uno show che nemmeno le due birre e il cuba iniziale possono motivare.
Biascica.
Ride come un ossesso.
Si è messo a telefonare a chiunque.

Ora il dubbio è il seguente: perchè AndreiPiùVeloce, con la stessa quantità di alcool, non avverte nessuno dei sintomi sopra citati ma dice cose del tipo:
son di un rilassato che nemmeno una volta in questa settimana...
oh poi ho pensato che a febbraio devo essere in forma strepitosa, devo tirare su la moto dalla culla del telaio...

Cesare osserva tutto con aria assente, e io mi sono attacata al blog.

Siamo una famiglia allo sfacelo.
Fermateloooooooooooooooooooooooooooo


Ecco la foto della verità:

27 giugno, 2007

TORNATA!

Ciriciao a tutti!
oh, il povero blogghino abbandonato a se stesso tutto questo tempo... che tristessssssa.
Ho un sacco di news, come al solito belle e brutte, da raccontare. E ovviamente poco tempo per farlo perchè arrivo a casa la sera distrutta prsicologicamente.

Però ora basta:la ripresa è cominciata.
Ora fatemi organizzare un attimo, riordino le ideuzze e vi ragguaglio.

14 giugno, 2007

IN DIRETTA TV

Mi sto guardando la Profe a 8 e mezzo. Solo lei poteva farmi reggere una trasmissione di questo tipo. Ora io vorrei capire perchè il NonConvivente continua a ripetere:
Carina.
Eh si.
E che tette!

Profe, perdonalo!!

A CASA

Ho aperto gli occhi quel tanto che bastava per rendermi conto che il NonConvivente mi stava salutando per andare al lavoro, mi son girata e ho pensato a quanto era meraviglioso poter rimanere a letto a dormire. Senza entrare in ufficio, una meraviglia.

Perchè la prima notizia di oggi è che mi sono messa un pò in ferie, fino al 25 non se ne parla. Domani in realtà vado a Bologna e poi andrò un pò a casa da mamma e papà, cercando di studiare un pochino e capire che fare.
Infatti l'altra novità è questa: ci sarà un concorso a luglio. Si tratta di un posto a Tortona, non comodissimo ecco, ma proprio sull'organizzazione di eventi e attività culturali del comune. Avevo spedito la domanda di ammissione al concorso, udite udite, lo scorso luglio. Me ne ero praticamente scordata.
Invece è arrivata l'altro giorno la raccomandata: esami scritti il 16 luglio.C'è solo il piccolo problema che devo studiare diritto amministrativo e ordinamento comunale, e non so nemmeno da che parte iniziare. Ma va beh, cercherò di capirci qualcosa. Suggerimenti???

Nel frattempo la mia curiosità sulla cosa che mi deve chiedere QuasiNipotina è aumentata. La non più tanto piccina l'altra sera non s'è fatta scappare nulla nella telefonata fiume in cui mi ha raccontato degli scrutini scolastici, dei compagni che sono stati promossi nonstante non abbiamo mai studiato, del tipo che gira con i jeans talmente bassi da far vedere i boxer (solitamente fuxia o arancioni) e di come sperava che bocciassero un tipo di seconda per trovarselo in classe perchè sembra sia l'unico a intimorire un pò il bulletto suo compagno.
Ma non ha rivelato niente altro, mentre nella telefonata successiva la mia cara mamma ha detto che sì, lei sa cosa mi deve chiedere la bimba ma non me lo dice perchè lo ha promesso.
L'unica madre che sa tenere i segreti la devo avere proprio io??????

12 giugno, 2007

CURIOSA IOOOOOO

Nel bel mezzo del pomeriggio, dopo che mi sono bevuta un bel caffè al ginseng nella speranza (vana) che mi tirasse un pò su, mi stimolasse la voglia di lavorare, mi fornisse energia e un bel sorriso sul viso (ehm, forse era chiedere troppo??) mi arriva sms di QuasiNipotina.
Lo leggo, e lo rileggo, non perchè sia scema, malfidati, ma perchè in maniera tipica per la sua età scrive tutto con le abbreviazioni e i numerelli che, insomma, ci vuole un pò per decifrarlo...
Alla fine il testo mi appare chiaro: Quando torni? devo chiederti una cosa importante!!

Uhm.

Le rispondo che sto cercando di prendere ferie tutta la prossima settimana ma che se ha fretta la chiamo in serata.

Ecco poi come si fa a non farsi divorare dalla curiosità quando lei ti risponde: No nn t preocc dv chiedertelo personalmente!

Io stasera la chiamo comunque, magari qualcosa le scappa :-D

CARTELLA CLINICA

Credevo (illusa io) di sistemare tutto con una cremina. Invece quel bel fusto del mio dottore, tra un sorriso e due chiacchiere mi ha rifiliato pure le pastigliette di cortisone, da prendere per 9 giorni (che culo io!). Pare che la responsabilità delle pessime condizioni in cui versavo ieri possano essere imputate ad una magliettina di cotone blu made in benetton e acquista a Termini in tutta fretta nella mia trasferta romana, che se era Verde un casino così non succedeva ecco!

Ho prontamente comprato-aperto-ingurigitao la malefica pastiglietta, che devo ammettere mi ha permesso di presentarmi al secondo appuntamento medico, quello con la nutrizionista, senza essere in preda a tic nervosi e grattatine compulsive. Che non era un belvedere, insomma.

Su come è andata la visita, che ve lo racconto a fare, lo potete immaginare benissimo da soli. Dopo un inizio ottimo e assolutamente ligio alle regole (verdurine, frutta, e tanta tanta acqua)sono stata catturata da un vortice di golosità ed eccessi (cuba libre,gelati e tanto tanto vino).
La mia linea di difesa si è basata sulla totale ammissione: ho mangiato (e bevuto azz)tutto quello c'è scritto nel libretto, si. Lo so. Ma non potevo fare altrimenti.
Però ne sono conscia, non è già qualcosa???

Ecco, no , la nutrizionista non era molto d'accordo.

11 giugno, 2007

SOMATIZZO, E TI PAREVA?

Dopo una settimana di brufoletti sul viso, di quelli da intossicazione o allergia a qualcosa, che prudono come matti e si vedono quando sei di profilo e sembri avere carta vetrata al posto del mento, stamattina mi son svegliata con un eritema al collo.
E visto che non sono andata al mare, qualche dubbio sulla sua origine ce l'ho, perdincirindina ladra!

Morale, c'ho un prurito della madonna e un ansia da capogiro perchè PresidenteBionica me l'ha confermato: nella riunione di oggi con SocieDispotiche lei annuncerà le sue dimissioni. Rilancio 10 a 1 che la seguirà a ruota anche AD.

E io,che di assistere all'ennesima parte del cataclisma non ne ho intenzione alcuna, ho appena avvisato che sto per levar le tende per recarmi dal medico a farmi prescrivere qualche cremetta magica che, oltre al rossore, mi levi questo prurito di dosso.

Faccio bene o faccio giusto?

10 giugno, 2007

Informazioni urgenti

Dal NonConvivente

A proposito del filmetto della domenica mattina...vorrei sapere due cosette sulla figlia maggiore della coppia, quella che fa la giornalista.
Non so il nome, è fidanzata? sposata? mi sta cercando? chiede costantemente di me........?
Qualcuno può aiutarmi?
Datele pure il mio numero se la conoscete, cosi tanto per un autografo.

RISVEGLIO


Ora io dico, è possibile che di domenica mattina il NonConvivente corra tirandosi su i pantaloni dalla stanza da letto alla cucina, con il telecomando in mano, urlando: Aspetta aspetta, che il filmetto è in un punto cruciale, mi piace questo cosino qui....

E quando lo guardo con l'occhietto appannato che si siede vicino a me penso che finalmente due minuti starà zitto, mentre bevo il the. Invece no, si esalta tutto e comincia a chiedermi se conosco il nome di quella, quella lì che c'è adesso inquadrata, quella sulla destra eh che mi piaccce parecchio ( e scrivilo con tante C perchè si vede che è proprio CCCCCCCarina!!)

Se non fossero le nove di mattina io direi che questo l'è ubriaco.

p.s. ecco, il filmetto che sta guardando, tanto per la cronaca, è Questa casa non è un albergo, con la ex prima valletta di Mike Buongiorno.. oh passionnnnnnnnn

06 giugno, 2007

POSE PLASTICHE

AndreiPiùVeloce non credeva che avessi il coraggio di pubblicare le foto che mi ritraggono concentratissima e impacciata alle prese con la mazza da golf (il gassetto è per i più maliziosi).
Ma tanto, figura più figura meno, non mi preoccupo e quindi ecco qui:

questa era complicatissima eh! centrare quel buco un disastro...


ecco, notate la posizione femminile....



Ora ok, lo ammetto, c'è da ridere nel vedermi in queste foto.
Ma non si dice per caso Ride bene chi ride ultimo?
Ecco, allora di foto ne ho fatto una anch'io.... hihihihihihih
AndreiPiùVeloce e NonStoZitta, tanto per la cronaca, hanno già finito le Scuole Materne da un bel pezzo :-)

05 giugno, 2007

DOMENICA SERA

Non mi sono data alla macchia, e nemmeno suicidata per la disperazione se questi erano i vostri timori. Ero semplicemente "sconnessa" per colpa di Fastweb che s'era fatto bruciare una fibra ottica...

Ma parliamo di cose allegre, ovvero la mia domenica sera.

AndreiPiùVeloce e NonStoZitta hanno mantenuto la promessa e sono riusciti a strapparmi un sorriso presentandosi nella non casa con vaschetta enorme di gelato multigusto, tra cui after eight: verde!
Buooooonooooo sisisisisi, buonissimo (e mica solo per il colore, ovviamente!).

Poi... si, siamo andati al minigolf e mi sono divertita da matti!
Era una vita che non ci giocavo, e per tre quarti della partita sono stata anche in vantaggio.
Alla fine ha vinto il NOnConvivente, ma di misura eh, precisiamo.

Le balle mi son girate appena abbiamo messo piede nel palazzo per il caloroso benvenuto riservatoci dai NonSuoceri, rigorosamente nel pianerottolo, che ridendo e scherzando (!!) berciavano ai quattroventi , sempre nel pianerottolo, che è meglio se un figlio non lo facciamo, visto che non sappiamo nemmeno badare al cane che era senza le sue amate crocche.

Io son permalosa eh, giuro che son permalosa... però diamine!

03 giugno, 2007

VOLUBILE

Il tavolo di casa è invaso di estratti conto, ricevute mediche e biglietti da visita (per lo più di ristoranti e pizzerie). Sono alle prese con il 730 e, francamente, quest'anno non ho voglia di farlo. In più ogni due minuti cambio idea, e conseguentemente umore.

diVerde: Non ho più voglia di fare conti
NonConvivente: Ok, tesoro. Che vuoi fare?
dV: bè...uhm... andare al minigolf, ecco.
NC: ah. Ok, dai si può fare, ne conosco uno non lontanissimo. Ci prepariamo?
dV: ma non chiamiamo qualcuno?
NC: si, certo. Sentiamo AndreiPiùVeloce e NonStoZitta?
dV: si...

NC: ciao AndreiPiùVeloce, pensavamo di andare al minigolf
dV: ehm...NonCovivente...
NC:a che ora?non so aspetta, chiedo a diVerde...
dV: non c'ho più voglia di andare
NC: Cosa?????scusa AndreiPiùVeloce parlale un pò tu perchè non capisco più nulla

dV: ehm, scusa AndreiPiùVeloce, scusa tanto...è che c'ho un pò di magone
Andrei: dai su, ci vuoi andare al minigolf allora?
dV: non so...
Andrei: facciamo così, se andiamo ti porto una sorpresa...
dV: davvero?
Andrea: certo, una cosa per cui sorridi di sicuro...
dV: va bene.... sniff...come... sniff..sei gentileeeeeee

Ora credo davvero che il NonCovivente sia sincero quando mi dice che mi adora anche se gli faccio venire l'esaurimento, perchè direi che lo sto mettendo davvero a dura prova.

30 maggio, 2007

INEVITABILE

Poi arriva un sms del NonCovivente che mi dice
Tranquilla amore, ci sono io vicino a te
e io scoppio a piangere

27 maggio, 2007

NON C'E' STORIA

Venezia, con un'imbarcazione VERDE (poteva essere altrimenti???) vince il 52^ Palio delle Repubbliche Marinare.
Pisa arriva seconda e Genova terza, ma solo perchè Amalfi s'è fermata per un problema al remo.
Ehm... c'è bisogno che lo dica?

GRANDIIIIIIIIIIIIIIII!!!!
BRAVISSSSSSSSSSIMIIIIIIIIIIII!!!!!!
SE' STAI I MEJOOOOOOOOOOOOO !!!!!!!!

Non per essere campanilista, per carità (ihihihihihi) però insomma... nell'albo d'oro del Palio Venezia ha 29 vittorie, Amalfi 9, Genova 8 e Pisa mi sembra 6.

:-D

Si certo, ieri sono stata dalla parrucchiera e sono tornata castana, oggi ero ad un matrimonio di cui ora vi racconto e siamo appena arrivati... però passa tutto in secondo piano rispetto alla vittoria di Venezia.

A proposito, la regata del 2008... si si, si tiene a Genova. E ne vedremo delle belle!

24 maggio, 2007

QUESITO

La giornata richedeva una degna serata. Di quelle che ti tirano un pò su, in cui fai finta di non aver visto 20 persone che cercano disperatamente lavoro, o in cui non hai dovuto licenziare la segretaria perchè la tua società ha delle cose da sitemare.
Insomma, io e il NonConvivente ci siamo trattati bene. Un aperitivo improvvisato con un cuba (avevamo del rum avanzto, mica per altro...) e un pezzo di pizza. Una carne alla brace divina con un vinello rosso sponsor by i NonSuoceri e un goccio di liquore alla liqueriziA per lui e Vin Santo per me (che non si sa mai, magari porta bene!!).

Ora non capisco perchè mentre sono seduta sopra di lui sul divano che gli riempio di bacini la faccia lui continui incessantemente a indicare la tv dicendo inizia shrek...non lo puoi perdere..ma quanto dura questa pubblicità!!!??

Mah.

23 maggio, 2007

PENSIERI

Mi detesto quando sono così apatica, con mille cose per la testa da fare ma incapace di realizzarne mezza.
Ci sono cose di cui vorrei lasciare traccia nel mio blogghino, ma solo mettermi a scriverle mi sembra un peso immane.
Non aiuta il fatto che sto curando una selezione di personale, e che in due giorni ho visto e ascoltato quasi una sessantina di persone in cerca di lavoro.
Di "strani" ce ne sono eh, ma anche persone in gamba, e tante. Demoralizzate da contratti di lavoro perennemente saltuari, avvilite per essersi ritrovate senza un'occupazione perchè le loro aziende sono state messe in liquidazione, incredule perchè sembra che la loro esperienza non valga nulla.

E io ho un'ansia sempre maggiore perchè anche il mio, di lavoro, sta andando a puttane. Certe cose, davvero, in questo momento preferirei non vederle.

16 maggio, 2007

INQUIETUDINE

Premetto che non so perchè, al massimo posso attribuire il tutto alla sindrome premestruale ecco. C'ho la testa che gira a frullino, il groppo che fa su e giù in gola e la gamba che tamburella incessantemente.
La concentrazione mi scappa oggi due nanosecondi, e non riesco a inziare una cosa e finirla.
Tipo questo post, mica ce l'ha un filo. Lo so. Ma non è colpa mia se oggi mi son svegliata con l'ansia del lavoro, il pensiero che devo andare a casa nel we e invece vorrei andare al mare, che se penso una cosa così allora sono una merda, che tanto al mare ci posso andare un'altra volta, che poi diciamola tutta il mare mi piace sì ma non sono neppure mai stata una fanatica, che però ho già i prossimi due we impegnati e cazzo invece non sono ancora andata nella mia casa vecchia a prendere cose che sono ancora lì, tipo le piante che magari saranno morte e se sono morte mi incazzo come una iena perchè ci tenevo, però se ci tenevo perchè non sono ancora andata a prenderle? perchè sono sempre di corsa e...

C'ho voglia di fumare. E di dolci. Esattamente in quest'ordine, cazzo.

15 maggio, 2007

DILEMMA SERALE

Il NonConvivente se ne è andato a dormire già da un oretta. Non so se ha deciso di usare questa tecnica per non sentire mio chiacchiericcio tutta sera, o se perchè davvero era sfinito.
Il cagnone Cesare se ne sta belleebuono davanti alla porta, dopo avermi fatto un sacco di feste al suo ritorno dal we in campagna con i NonSuoceri.
Io ho compilato il mio diario alimentare qui in cucina, ha guardato un pò la tv e gironzolato sul web.
Ora c'ho sonno, e vorrei dormire.
E proprio ora mi inziano Cuori Ribelli su Rete4, quello con il Tom eh, mica pizza e fichi.

Bè l'avevo già detto, vero?
C'ho una passione insana per il Tom, decisamente calata da quando ha abbandonato la Nicole, un pò strapazzata dalle stramberie indotte da Scientology, e ridimensionata da quando ho incantrato il NonConvivente ( che poi mi fa il geloso hihihihih). Ma insomma.

Ecco, ora il dilemma è chiaro, vero??

14 maggio, 2007

SCAMPOLI DI DOMENICA

Ieri pomeriggio, poi, è uscito un sole pazzesco.
Io e Millebole ci siamo fatte a piedi tutto Corso Italia, avanti e indrè, prima di fermarci a prendere aperitivino e divederci. Lei diretta allo stadio per la partita del Genoa, io a casa per sistemare le ultime cose prima dell'arrivo del NonConvivente.
Durante la camminata un messaggio di LadyD in cui mi raccontava di essersi presentata al lavoro alle 8.00 quando invece il suo turno iniziava alle 11.00, a riprova che l'alzaimer non avanza solo per me (ok, io bastarda).

Alla fine il NonConvivente è passato a prendermi prima di andare a Bolzaneto a lasciare il camper, così siamo riusciti a mangiarci una pizza assieme, facendo i ruffiani con il pizzaiolo che, porello, si era già seduto a cenare... comprensibile visto che erano le 22.40!!

13 maggio, 2007

PORCA PALETTA NANA

Questa mattina s'è fatta una lavatrice, pulito la cucina che ieri sera avevo lasciato nel disordine più totale, piegato la biancheria asciutta. Mi son data una parvenza di restauro con una lunga doccia, un tentativo di piega ai capelli e litri di cremina. Ho chiamato mammina per farle gli auguri e il NonConvivente per sapere se i ragazzi erano partiti.
Il tutto pensando: fai presto Ele, fai presto che s'era parlato con le SDC di andare alla sagra del pesce a Camogli oggi.
Poi sento Millebolle e mi dice che la Ro e gli altri sono già lì, e che lei è a casa perchè ha dormito fino a tardi.
Ora io dico...
Anzi, no. Non dico.
Ma pensooooooooooooooooooooooooooooo

SONO A CASA, E VOI CHE FATE?

Certo che di sabato sera non fanno nulla in Tv, uffolina. C'è una cosa con Funari su Rai1 che non mi fa impazzire, la Corrida sul 5 che non sopporto e Basic Istinct su Rete4.
E così ho "ascoltato" The Mask 2 su Italia1 mentre cucinavo il pesce.
Già già. Questo week end sono a casa sola perchè il NonConvivente ha accompagnato il Team all'ennesima gara di Campionato Italiano a Città di Castello. Io non ce la facevo.
Sono settimane che praticamente non mi fermavo un pò, così ne ho approfittato questo week end.
Ieri ho passato una seratina tranquilla con Millebolle e Ro. Abbiamo preso due dvd*, ordinato la pizza e mangiato sedute per terra, sul tavolino di vetro di Millebolle che mi piace tanto.
Mentre questa sera me ne sto qui a casa soletta. Millebolle e Mukka sono ad un compleanno e le SDC avevano in programma una notte di musica e danza e io non c'ho il fisico, lo ammetto.
Così sono andata a trovare LaRosina a casa (ma di questo vi racconto in un altro post) e dopo aver cenato mi sono messa a prepare il pesce che ho comprato oggi in una delle mie rare visite al supermercato. A pranzo mi dono fatta una pasta alle vongole che era una meraviglia, lunedì vi metto anche la fotina, per una volto che cucino almeno che me ne vanti un pò!!!


*ecco, per la cronaca, tra un momento di abbiocco e l'altro abbiamo visto The inside man.
Particolare eh, interessante...ma qualcuno me lo può spiegare un attimino???devo aver perso qualche informazione perchè non ho mica capito cosa centrava l'anello enorme nella cassetta di sicurezza dell'AD della banca...

11 maggio, 2007

EMAIL BRITAIN

L’ho letto qualche giorno fa sul giornale, e mi ha subito incuriosito. La British Library si è lanciata in un’impresa mastodontica: creare il primo archivio dedicato alla email.
All’inizio ho pensato fosse uno scherzo, ma poi ho letto tutto per bene, il progetto ormai è lanciato e tutti possono partecipare.
Questa è la cosa bella!!!!
Chiunque può inviare una propria mail, seguendo delle semplici indicazioni che si trovano qui.
L’obiettivo è creare una collezione assolutamente completa di mail suddivise in categorie, ad esempio c’è Love and romance, Humorous emails, Life changers, e anche lo Spam!!
Inutile dirlo, io una mail la mando assolutamente…anzi, quasi quasi una per categoria!
Eddai, partecipate anche voi.
È pur sempre un contributo alla cultura.. in un certo senso…

GLI SFOGHI DI SiNoForse

Avvertenza: vi ricordo che GLI SFOGHI DI SiNoForse non li scrivo io ma una mia amica

FESTA DELLA MAMMA ANTICIPATA

La festa della mamma anticipata è stata meno peggio del previsto… ovviamente non sono mancate le usuali frecciatine fra i miei, le lamentele di mia mamma x i ravioli crudi (no, mamma, non sono crudi… sei tu che li mangi scotti!!! Ma faglielo capire!!!?????).

Io mangiato pizza (ebbene si, è l’elemento principe della mia alimentazione… nonché il più sano… lo so, dovrei darmi una regolata… ma ora proprio non mi va :-D quindi x il momento continuo a mangiare schifezze :-D)

Certo, quando sono arrivata in pizzeria ero un po’ demoralizzata... un ragazzino di circa 16/17 anni mi aveva appena detto: “MI SCUSI”… ogni volta che un giovinastro mi da del LEI mi viene una tristezza… sono vecchia, sono vecchia… devo farmene una ragione…!!!! eppure mi sento come se avessi 15 anni…
Senza contare che ieri avevo un abbigliamento sportivo, da giovincella… pensa se fossa stata vestita in tailleur???? Mi avrebbe dato del VOI… del LORO :-C :-C

Vabbè… cmq, mentre ero alla cena, fra frecciate, ravioli crudi, pizze e caffè, entra nel locale una donna, stile velina… minigonna, maglietta attillata, tacchi a spillo, fisico perfetto, abbronzantissima, molto appariscente ma indubbiamente molto bella…. Avrà avuto la mia età, anno più, anno meno… Mi prenderai per matta ma a questo punto ho “visto” la mia immagine proiettata accanto a quella della velina…
Con le mie scarpette raso terra, i pantaloni sportivi (tipo da vela), la maglietta verde in tinta con le scarpe… e devo dire che ho pensato: cazzo… sono vecchia e sono un ravatto!!!

E NON RIDERE!!!!!!!!!

10 maggio, 2007

NERVOSAMENTE AL CINE

Al cinema mancavo da un pò, e anche con Mukka non ci si vedeva ormai da tempo. Così ieri sera ho aderito volentieri alla proposta di vedere Spiderman 3, anche se non è mai stata una grande passione (confessione per confessione il secondo film non me lo ricordavo minimamente e ho dovuto chiedere ripetizioni alla gentile Ro!).
Quando il NonConvivente mi è venuto a prelevare in palestra per andarci a mangiare la pizza e poi raggiungere gli altri ho pensato che, forse, non avevo avuto una grande idea.
Il NonConvivente era... nervoso. Nervoso è riduttivo, di molto anche, ma non riesco a trovare un termine più adatto. Però ve ne posso dare un'idea, sisisiisisisi. Lo posso fare.
Ecco, fate conto che siamo entrati in pizzeria alle 20.25. Abbiamo ordinato (abbastanza velocemente), ci hanno fatto e portato la pizza ed eravamo fuori dalla pizzeria alle 20.55. E senza aver bevuto il caffè eh, che il NonConvivente m'ha detto con faccia crucciata Il caffè lo prendiamo fuori vero?che almeno facciamo due passi.
Non mi son permessa di fargli notare che non eravamo seduti da ore...
A quel punto, mentre prendevamo il caffè ho cominciato ad essere seriamente preoccupata perchè lo che certi tipi di film non gli piacciono proprio, e Spiderman rientrava del tutto in questa categoria. Ho anche provato a suggerigli di andare a casa a riposare un pò (ne hai bisogno tesoro) e lasciarmi lì con gli altri. Ma non ha funzionato.

Tant'è.

Il film l'abbiamo visto e non vi faccio la critica, perchè la trovate carina carina nel blogghete di Mukka.

Vi racconto però che il NonConvivente ha passato tutta la sera a chiacchierare con la Ro e Mukka a dirmi (nemmeno tanto sottovoce):
Ma 'sto Peter Parker è proprio uno sfigato!
Ma amò, ti piace davvero 'sto film??
Ma guarda! L'ha suonata come un materassino gonfiabile...


p.s. Ah, giusto per la cronaca, il NonConvivente non è sempre così nervoso... ma in questi giorni un pò di preoccupazioni in più le ha :-(

09 maggio, 2007

LASCIATEMI GRIDARE

Questa mattina il risveglio è stato lentissimo. Non c'era verso. Una fatica immane solo a raggiungere il bagno per sciacquarmi il viso e mettere in fila due pensieri elementari.
Poi mi sono svegliata, eccome.
Mentre affogavo i biscotti nel mio tè mattutino, ancora indecisa su cosa mettermi per uscire, ho sentito la notizia al tg.
Una delle tante eh, e di sicuro, da certi punti di vista, non la più importante.
Hanno estradato dal Messico uno dei colpevoli del rogo della Fenice (avete presente no, il meraviglioso teatro d'opera di Venezia??!!). Sembra che gli abbiamo dato una pena di 7 anni (ridicola) e che favorito dall'indulto (maremma maiala) sarà fuori in 3... sempre che non venga accolta la richiesta del suo avvocato di affidarlo ai servizi sociali.
Ecco io a questo tizio, che ha provocato un incendio di tali proporzioni da richiedere anni, e chissà quanti soldi, per la ricostruzione di un'opera d'arte, non so cosa gli farei. Poverino, non poteva pagare la penale per i ritardi dei lavori e ha pensato bene di dare una "spintarella" al destino, per far intervenire l'assicurazione.
Lo so che magari ho una reazione esagerata, ma io amo Venezia. In nessun altro posto al mondo mi sento sempre felice, sempre emozionata, sempre entusiasta.
E' una cosa più forte di me: camminare per le sue calli, andare alle zattere, passare dalla Punta della Dogana mi fa diventare un'altra persona, mi fa sentire finalmente me stessa.
Mi manca tanto Venezia.
Potermi svegliare la mattina e decidere di andarci a fare due passi, immergermi nei suoi colori e nei suoi spazi. Frequentare l'Università a Venezia me l'ha resa meno pesante...anche se avrei voluto non laurearmi mai per rimanere lì.

E quella notte di più di 10 anni fa, quando la Fenice bruciava, io ero a Venezia a casa di amiche fuorisede. Me lo ricordo quel cielo improvvisamente coperto di fumo, quei bagliori rossicci che non potevano essere lampi, quell'odore acre che sentivi nell'aria. Accendere la tv e vedere le immagini di quel rogo è stato indefinibile.

Bruciava la Fenice e ti sembrava bruciasse tutta Venezia...

08 maggio, 2007

RINGRAZIAMENTI

Non c'è che dire, il comune di Genova ce la mette tutta per compiacermi.

Perchè la settimana, diciamolo, non era iniziata con liete novelle. Insomma, un pò ero delusa per la vittoria di Sarkozy, in Francia. Già mi vedevo l'era della prima Presidente donna, io, che al di là delle idee politiche a me la Ségolenè, lì, al di là del nome osceno piaceva per l'eleganza e la raffinatezza.
Vabbè, mica è il mio presidente!

Poi ecco è uscita questa notizia di Ivan Basso che prima sembrava aver ammesso il doping, e ora invece dice che ci ha solo pensato, e che tutte le sue vittorie sono oneste. E tutti i giornali a parlare di coraggiose ammisioni.
Secondo me il coraggio sarebbe nel non doparsi, ma si sa che io vivo in un altro mondo.

Allora quando esco dall'ufficio e con Millebolle faccio due passi nella bellissima Piazza De Ferrari, e vedo la fontana con l'acqua verde... non mi resta che ridere e ringraziare il Comune!


SBAGLIARSI, CHE BELLO!!

Alle 11 di sabato mattina, con il camper parcheggiato di fronte al cimitero di Casanova di Rovegno perché era l’unico piazzale comodo per la gara, sotto la pioggia che andava e veniva, e con pezzi di fango sparsi ovunque in quel poco spazio camperistico…ecco, un momento di sconforto l’ho proprio avuto.
Ho visualizzato il letto con le coperte calde in cui crogiolarmi guardando la tv, un week end di assoluto riposo a casetta, cose buone da mangiare…
Invece con ogni probabilità mi aspettavano due giorni di umido e freddo, un ritorno tardi domenica sera e montagne di cose da lavare senza avere il tempo di dire RIPOSO prima del lunedì lavorativo.

Fortunatamente mi sono sbagliata.

È arrivata la famigliola Amo l’Africa, con Bimba Viky.
Acciderbolina com’è cresciuta!! Sgambettava veloce tenendo sempre qualcosa da mangiare in entrambe le manine (preferibilmente biscotti Bucaneve!!) e ti regalava dei sorrisoni enormi, salvo imbufalirsi e strepitare come una matta se solo provavi a infilarle una giacchina che non volevi. Abbiamo giocato un sacco io e Bimba Viky: facevo cucù nascondendomi dietro alle mani e lei rideva un sacco, le facevo vedere un tappo e lo chiudevo in una mano per farle indovinare dov’era e le facevo fare l’elicottero in pizzeria, la sera, con Cesare che appena riusciva a scappare dallo sguardo del NonConvivente mi correva appresso reclamando un pò di attenzioni . Sembra sia geloso ( pure lui!!! ).

Ma più di tutto, mi sono sbagliata sul rientro di domenica sera.

Bollito com'era per la gara il NonConvivente mi ha proposto di fermarci a cena da La Regina, dove ci piace andare quando vogliamo mangiare cose buone e in abbondanza.
Era tanto che non mi divertivo così. Complice un bel pò di vino rosso, un antipasto di frisceu (o come cavolo si scrive) e dei ravioli meravigliosi, si è chiacchierato tanto di bimbi, di nomi, di amici. Che bella una sera così.

07 maggio, 2007

GIORNATA ROMANA - resoconto

Uscire dall’albergo verso le otto e mezza e camminare per le strade di Roma sotto un cielo grigio perla fa effetto eh, eccome.
Un po’ perché camminavo tranquillamente senza fretta, ma buttando un occhio a tutti i nomi delle vie perché comunque non ero nella mia città e un po’ di timore di ritrovarmi lontana dal posto in cui dovevo andare c’era.
Un po’ perché passare da Trinità dei monti e farsi la scalinata di Spagna mentre i giardinieri del comune rimuovono le azalee mi faceva sentire in una dimensione strana, quasi vacanziera.
E un po’ anche perché passeggiare in Via Condotti con tutti i negozi ancora chiusi e i netturbini che portavano via le pile di scatole e scatoloni riversi per strada mi dava quel senso di città ancora dormiente che me la rendeva ancor più romantica.

D’un tratto è iniziata la frenesia. Piazza San Lorenzo in Lucina, la mia firma assieme a quella di altre centinaia, l’ingresso nella sala. Le guardie di Napolitano, lui che attraversa tra gli applausi la sala con la moglie, che si siede accanto. La sfilata political-chic: Prodi, Pollastrini, Turco, Meandri.
E io seduta a pensare che il mio lavoro mi piace, che lo so far meglio di molta della gente che è lì ma che ha capito, meglio di me, che cosa fa girare tante cose: politica.

Eh.

Le risate arrivano con il pranzo e con Acer. Si, proprio lui, quello che altissimo, con la chioma bionda fluente arriva accerchiato da ragazzine urlanti (come sto andando Acer eh? Eh? Son brava??) .
:-)
Parlare con Acer è stato spontaneo e immediato. Di blog, di persone, di feste tradizionali e di libri. Del suo incontro con Lord e del NonConvivente, di quanto è simpatica la Giusy e della Vale, che non conoscevo. E ancora della Festa di Sant’Agata e di quella dei Ceri, delle mie vacanze appena trascorse e del viaggio dei suoi.
Insomma, proprio una bella persona che mi ha fatto piacere conoscere.

Il viaggio di ritorno, fatto di tante ore di treno, di stanchezza accumulata, di una ragazza napoletana che avrebbe aperto la confezione di babà che portava agli amici per offrirmene uno è finito nell'abbraccio con il NonConvivente che mi aspettava in stazione, tra le feste di Cesare che non mi vedeva da una settimana.

A casa, finalmente.

04 maggio, 2007

GIORNATA ROMANA - premessa

Ora ho un problema mica da poco.
C’è che sono un filino intimidita perché , ecco, nella mia giornata romana c’è stato anche un evento mica da poco eh... che a dirla tutta, per chi ancora non lo sapesse, ho incontrato l’Acer.
Ecco, l’ho detto.
Solo che dovrei raccontarlo.

E come faccio visto che il NonConvivente mi sta facendo il geloso? (che mi piace da morire quando fa così ma non ho intenzione di ammetterlo con lui, no no).
Praticamente si lamenta del fatto che se a Roma, per lavoro, lui avesse incontratro una ragazza conosciuta su un blog io gli avrei fatto una scenata della madonna.

Bè, certo!

E' lui che quando siamo a tavola e si alza una ragazza le guarda il culo mentre passa.
Che 'sta cosa io mica l'ho ancora digerita eh.

RITORNO E PARTENZA

Sono un po’ scombussolata. E stanca. Il diluvio universale che mi ha dato il buongiorno oggi non aiuta eh, proprio per nulla. Ma procediamo con ordine, perché ho perso un po’ la nozione del tempo…

Partita per le vacanze sono partita, ve l’ho detto no?
Ecco sono tornata... per mezza giornata.
Nel momento stesso in cui ho messo piede in ufficio, mercoledì mattina, ho capito che sarebbe stata una giornata disastrosa.

Per prima cosa mi è arrivato un sms di LaRosina: distacco della placenta, ricovero in ospedale (Oh, cazzo).
Poi chiama Presidente Bionica e conferma: voglio che domani tu sia a Roma…però mi sembra di aver sentito che c’è sciopero Alitalia (e ti pareva??!).
Mi attacco a internet, da Genova partono per Roma altre due compagnie aeree…ma non c’è un solo posto disponibile (che culo, eh?). Sembra che la trasferta sia annullata, finchè non arriva TopoGigio: Magari potresti controllare i treni, partire oggi e dormire a Roma. Saresti già lì domani per la presentazione.

Ottima idea, ottima.

Ma sono le 12.40 e il treno per Roma parte alle 14.52.
Devo andare a casa, preparami una mini valigia, andare in stazione, fare il biglietto e magari mangiare qualcosa. Logisticamente impossibile. Di fatto, realizzato solo per merito del Santo NonConvivente che mi preleva in auto dall’ufficio, mi catapulta a casa e riporta in stazione.
Parto.
Rapallo, Chiavari, La Spezia, Massa, Pisa, Livorno, Follonica, Grosseto, Civitavecchia, Roma Ostiense,Termini.
Mi chiama l’ufficio per darmi info sull’albergo prenotato per la notte, mi chiama Presidente Bionica per avvisarmi di aver spostato alcune riunioni, mi chiama TopoGigio per ricordarmi le fatture.
Faccio mille progetti per la serata: vado in albergo, mi cambio ed esco a fare due passi...non sono troppo lontana da Piazza di Spagna. Magari trovo anche un posticino carino carino dove mangiare qualcosa.
Non ne azzecco uno.
Raggiungo l’albergo che doveva essere vicinissimo alla metro (non mi serve il taxi, faccio due passi) dopo 20 minuti di camminata, metà dei quali sotto la pioggia che ha deciso di scatenarsi. Metto piede in albergo e la desolazione mi assale, pulito è pulito... ma è tristissimo... e odora di naftalina!.
Scarto la passeggiata (sono le 22.oo e piove!), rinuncio alla tv (non funziona) e mi metto a leggere (Il diavolo veste Prada, almeno è divertente).
D'altra parte, lo diceva anche Rossella in Via col vento: Domani è un altro giorno.

Continua....

24 aprile, 2007

UP AND DOWN

Questa sera si parte.
NonConvivente mi viene a prendere all'uscita dall'ufficio, direzione Pistoia. Domani si terrà la seconda gara di Campionato Italiano Enduro Under 23 e siccome partecipano i ragazzi del Team del NonConvivente, li raggiungiamo.

Poi dovrebbe inziare una settimana di ferie. L'idea è di andare alla Cascata delle Marmore, in Umbria, e magare visitare Terni.

So che dovrebbe trasparire un filo di entusiasmo in più da questo post.
E' che mi sento svuotata per la serata di ieri. Perchè sì, sono andata dalla dottoressa e la visita è andata bene. La dieta sta funzionando per il mio problema di ritenzione e mi sono sgonfiata di un bel pò (ho pure perso qualche kilo che male non fa!!).

Però.

Però qualcosa che non va c'è, anche se forse è meglio lo tenga per me.

23 aprile, 2007

GLI SFOGHI DI SiNoForse

Ecco, pareva troppo la felicità di SiNoForse l'altro giorno, e oggi ho ricevuto questo. E io pubblico..

POST INCAZZATO

So che uomini e donne ragionano in modo diverso…
Capisco la stanchezza, il malumore, i problemi, la lontananza da casa, il peso di una vita che vorresti diversa e che non riesci a cambiare, la paura di cosa succederà, gli acciacchi fisici… capisco tutto, perfettamente, ma sono NERA!!!!

Ieri gita ad Alassio con le SDC, un po’ di mare, chiacchiere fra amiche, giro per negozi… bella giornata… Abbiamo allungato leggermente il percorso fumandoci un paio di uscite d’autostrada… ma cosa vuoi che sia??? Si chiacchierava… e l’autista non conosceva la strada… (ehi… per la precisione: non ero io l’autista ;o))… ma è andata bene, così abbiamo visto un pezzetto in più della nostra bella Liguria:-)

Rientro presto… io per cena familiare :-C e NostraSignoraDegliAppuntamenti ha una cenetta con un tipo rimorchiato al bar (DEVO prendere ripetizioni da lei… io sono l’anti-rimorchio :-C)
Doccia… relax… io contenta… a volte mi sento un po’ marziana parlando con le mie amiche, ma è stata una bella giornata…

DRIN DRIN
“Ciao, ho dormito tutto il pomeriggio… però io contento, mi sono riposato… ora mi riprendo un attimo, doccia, e poi corro dall’amore mio. Ci metterò un’ora circa, ok?”
“Va bene”

Dopo un’ora… RI-DRIN RI-DRIN…
“Mi sono riaddormentato… tanto sonno… ora però sono sveglio… arrivo un po’ + tardi”
“Va bene” (però cazzarola… muori proprio dalla voglia di vedermi, eh!!!!… vabbè, hai lavorato anche stamattina, non ti senti nemmeno tanto bene… uff, però ok) ma questo non l’ho detto…

Dopo mezz’ora arriva… (bello come il sole)… saluto, bacetto distratto (GGGGGRRRRRR), gli racconto brevemente la giornata, ci sediamo sul divano, lui SI GIRA VERSO LA TV… e senza proferire verbo, ne degnarsi di guardarmi nemmeno mezzo secondo, mi accarezza un braccio… con lo stesso pathos con cui si accarezza un cane… ma non uno vivo… uno di quelli di peluche

Dopo 10 minuti, forse 15 mi permetto di fargli notare che anche se mi considera un secondo non è che mi offendo… risultato nullo…
Alla fine esplodo…
E lui, con la sua faccia angelica, dice: “Amore, ma cosa dici??? Sono così felice di essere qui insieme a te!!! Non vedevo l’ora di vederti… Lo sai che sei la gioia della mia vita!!!” e SI RIGIRA VERSO LA TV…

Ma allora… ci sei o ci fai TESORO?????

Conclusione: invece di aver passato qualche momento di quelli “così felici, da non trovare le parole adatte per descriverli”, ho passato una serata pessima… ed oggi ringhio!!!! :-C

OHIBO'

Proprio proprio in forma non sono, eh...

20 aprile, 2007

GLI SFOGHI DI SiNoForse

Dovevo pubblicarlo ieri, ma poi non ho avuto un attimo di tempo. Così lo faccio ora, è un post di SiNoForse, ve la ricordate? ...l'amica che ospito nel blog con i suoi "Sfoghi" ...


IL CIELO IN UNA STANZA

Ieri è stata una giornata TERRIBILE. In ufficio il solito delirio, le lotte quotidiane, il nervoso che aumenta ogni giorno per colpa di AssenteistaAcida (e tronco qui il nick per pudore, perché mi verrebbero in mente almeno altre 15 paroline per difinirla).
Alle 18 in punto esco e finalmente una faccia amica!!!! :-) Due chiacchiere con Ele… un buon caffè… fra problemi, sogni e confidenze fra ragazze passa un’oretta… poi con i miei tarli in testa vado a casa, pensando che potrò rilassarmi nella mia bella casetta… “siamo in discesa” cioè mancano SOLO 2 giorni alla fine della settimana lavorativa, mi aspetta un bel week-end: sabato big match a Torino e domenica gita al mare con le SDC… inizio ad essere un po’ + tranquilla, guardo i fiori bianchi sul mio albero… uhm… mi sento meglio… :-)
Faccio la doccia…
plin… un messaggio: “abbiamo un problema, sembra che il club si sia perso la ns prenotazione x Torino e ora non ci sono + biglietti. Quindi CollegaStranoMaSimpatico può andare a quel cazzo di matrimonio e noi possiamo andarcene a fanculo. Non so se ammazzare Fragolino o prenderla con filosofia.”.
Il mio primo pensiero è: RagazzoSpeciale sta scherzando…
Lo chiamo ridendo… “Hai finito di fare lo scemo????”
Lui, SERISSIMO, risponde che non è uno scherzo… Dal tono della sua voce deve essere vero….. ECHECAZZO!!!!
Sono stata a Pescara e non posso andare a Torino????? Il big match che tutti aspettavamo con ansia??? Pessimismo e fastidio… :-(
...
Tornando a casa dopo l’incontro con Ele mi chiedevo se, fra le persone di mia conoscenza, ci fosse qualcuno veramente felice… e chi per un verso, chi per un altro, non mi veniva in mente nessuno… Non credo sia per un eccessivo pessimismo, ma tutti abbiamo difficoltà, problemi, tristezze, insoddisfazioni che, piccole o grandi che siano, limitano la ns potenziale felicità…

DRIN…
:-) suonano al campanello… chi sarà???
(in realtà so benissimo chi sarà… o meglio spero di saperlo)
si, si… è lui… ColpoInTesta… (cavolo quanto è bello… si è anche fatto la barba…
però ha l’aria davvero stanca…) scende le scale… sorride… mi abbraccia… mi bacia… e dice:
“che bello vederti amore!”. Poi ci sediamo sul divano, abbracciati, a raccontarci le ns rispettive pessime giornate…
mentre parliamo, stretti nel ns abbraccio, mi viene in mente una canzone…

Quando sei qui con me, questa stanza non ha più pareti, ma alberi, alberi infiniti.Quando sei qui vicino a me, questo soffitto viola non esiste più, io vedo il cielo sopra noi, che restiamo qui abbandonati come se non ci fosse più, niente più niente al mondo…

Ecco, in questo preciso momento, IO SONO FELICE, così tanto che non so nemmeno come spiegarlo…………..

19 aprile, 2007

E POI...

Poi, dopo che ti sei lamentata per bene, ti sei detta come sei sfortunata e che capitano tutte a te, vedi al lato della strada un ragazzo che fa scendere dalla moto una ragazza che sta tremando come una foglia.
E appena questa tocca terra è colta da talmente tante convulsioni che il NonConvivente blocca la macchina di colpo, ti urla di prendere il telefonino e vi precipitate e capire che cosa è successo. Allora vedi un ragazzo giovane giovane, con due occhi chiari e tristi che regge questa ragazzina dalla maglia rosa e i capelli lunghi che ormai è piegata in due, e con tutta la calma che i sui 18 anni gli consentono vi dice di non chiamare l’ambulanza, che ha già chiamato lui la madre della ragazza perché è una sua compagna di classe, la conosce da cinque anni e a questi attacchi è abituato.

È un attacco di epilessia.

E tu guardi questa ragazza che sembra una marionetta agitata da un burattinaio impazzito, e non sai che cosa fare per aiutarla. Il NonConvivente le mette un maglione sotto la testa, e ti giri appena in tempo per vedere scendere di corsa dall’auto una donna minuta che corre verso la figlia. Ringrazia quel ragazzo e ringrazia noi che siamo lì per averla aiutata, quando in realtà non abbiamo potuto fare niente.

E tu, con i tuoi problemi del cazzo, ti senti una perfetta imbecille.

18 aprile, 2007

REBUS

Metti caso che negli ultimi due giorni hai sofferto di mal di pancia e già per questo sei nervosa. Pensa se ti fosse capitata una lite furiosa con il tuo amore, tanto da addormentarti con gli occhi gonfi di pianto ed esserti lasciata sfuggire una cosa che non avresti voluto dirgli, perchè sai che lo fa soffrire. Aggiungici poi il malumore verso la situazione lavorativa che ormai non sei più in grado di gestire, un pizzico di preoccupazione perchè tua mamma continua ad avere l'influenza dopo ben 10 giorni di antibiotico e un filo di invidia per le persone che sono pagate per non fare un cazzo.

Ecco, nell'ipotesi che io fossi in una condizione così, non sarebbe normale una costante voglia di rimpinzarsi di patatine fritte, affondare in un gelato al cioccolato fondente e farsi un piatto di scampi alla griglia? ??


...non neccessariamente in quest'ordine...

... e poi se mangio gli scampi rischio pure di lasciarci la pelle, io che li ho sempre adorati, per la storia dell'allergia incorciata con la polveri, e io non lo trovo affatto giusto ecco...

17 aprile, 2007

PICCOLE PANZETTE CRESCONO

LaRosina sta decisamente meglio.

Oddio, c’ha l’energia di una mozzarella e si stanca con un nonnulla, ma ha un sorriso radioso e gli occhi luccicosi (mi sarò mica sbagliata con la previsione?si dice che quando le mamme son belle aspettano delle bimbe…naaaaa).

Ieri abbiamo espletato il rito della parete misuratoria, e la panzetta è cresciuta, eccome se cresciuta!! Ma LaRosina è previdente, e anche un pò vanitosa, e s'è già premunita di pantoloni con laccio piuttosto che cerniera...

Nel frattempo cosino ha già ricevuto, indirettamente, i suoi primi regali: un libro buffo per rasserenare la sua mammina sul fatto che sì lui gli cambierà la vita ma sarà sicuramente in modo piacevole, e un carillon (che gli ho compato io!!) tutto morbidoso e colorato. Sembra che se le future mamme abituano i cosini a sentire una melodia, mentre sono ancora nella panzetta, quando nasceranno e piangeranno come degli ossessi si calmeranno sono con quella melodia... dicono, eh!

Il prossimo passo è l'ecografia morfologica, che farà il 10 maggio. Si dovrebbe vedere proprio tutto tutto... anche se è maschietto o femminuccia, non vedo l'ora!!

Però... LaRosina che diventa mamma....

16 aprile, 2007

ESTORIL? EVITATELO!!!

Che poi ieri era una meravigliosa giornata, di quelle proprio calde ma non soffocanti in cui avrei tanto voluto andare al mare. Poi mi son fatta fregare dalla pigrizia e dal dovere (due cose in case le dovevo pur fare...) e così sono uscita solo nel tardo pomeriggio quando Mukka e Patty Sciccosa mi sono passati a prendere.

L’intenzione era delle migliori, due passi in Corso Italia, un buon aperitivo e poi Reset, lo spettacolo di Beppe Grillo.
Peccato che per goderci un aperitivo abbiamo scelto l’Estoril, si proprio quello in Corso Italia al n. 7. Ve l’ho scritto per esteso l’indirizzo, così non vi fate fregare e non ci andate, almeno questo è il mio consiglio (NON CI ANDATEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE ehm così per essere più chiari).

No, per carità. Non me la sono presa perché ci hanno fatto aspettare più di 40 minuti per chiederci se volevamo ordinare. E neppure per il fatto che Patty Sciccosa è andata due volte al bar a chiedere se preferivano che ordinassimo lì e l’hanno guardata come una rincoglionita. Non mi sono incavolata molto nemmeno per il fatto che dopo un’ora, quando sono arrivati gli aperitivi, il cameriere che non ci ha portato neppure due salviette ci ha detto sgarbatamente che dovevamo saldare subito.
Però cazzo: almeno datemi due cosine da mangiare!!
Durante l’attesa abbiamo visto passare piatti di fave e salame, formaggio e insalate di riso, tramezzini e pizze. Probabilmente però non si sanno ben organizzare sulla quantità, se a noi invece hanno portato un piattino con 8 quadratini di pizza e 3 ciotoline di riso freddo.

Ecco, ora che mi sono sfogata per benino e vi ho avvisati (NON ANDATE ALL'ESTORIL !!)posso anche raccontarvi di cose più interessanti, tipo lo spettacolo di ieri sera, la panzetta di Rosina che cresce e le news su LadyD... cose che voi umani non potete nemmeno immaginare (come la schifezza dell'aperitivo all'Estoril! :-P ).

13 aprile, 2007

LE MIE GIOIE

Diario
Vacanze Pasquali
7-8-9 Aprile 2007


Mi fa un effetto strano scriverlo, eppure è la verità: le brevi vacanze di Pasqua sono state davvero belle per me.

A Sirmione abbiamo giocato in un prato lungo il lago con il non cane Cesare che buffamente si rotolava nell'erba, emettendo suoni che sembravano rantoli di un orso piuttosto che di un cane. Sembrava impazzito: mordicchiava il guinzaglio e correva in tondo ad una velocità pazzesca.


A Salzano, a casetta mia, ho trovato mamma e papà che ci aspettavano e sono andata a trovare le mie due perle, la QuasiNipotina (che è sempre più grande!!) e SorellaDiQuasiNipotina (che ha sempre meno denti!!). Abbiamo chiacchierato della scuola, delle numerose uova pasquali che avevano ricevuto e ci siamo scambiate idee sui possibili finali di Harry Potter.


Embè, che ve lo dico a fare... è la mia QuasiNipotina per qualcosa: parla più di me!! Il NonConvivente era basito, ogni tanto la guardava e le diceva Sei certa di non voler bere un goccio d'acqua?? Lei come nulla fosse gli rispondeva No, no, grazie! e continuava a parlare.


Insomma, ora so un sacco di cose. Ad esempio che ha visto la trilogia del Signore dell'Anello e che non trova Smeagol troppo shifido (mentre io si...bleeee), che aveva organizzato con le amichette una festa di compleanno con pizza e dvd apposta per vedere Eragon, ma che alla fine ne hanno visto solo un pezzo ( e si voleva far raccontare il finale!), e che spera tanto che sia Ron a morire nell'ultimo Hatty Potter, e non Ermione.

SorellaDiQuasiNipotina invece accarezzava Cesare e si metteva in tutte le pose possibili per farsi fotografare dal NonConvivente, a cui ripeteva continuamente Ho fame!

Poi, quando QuasiNipotina ha visto i miei bellissimi braccialetti nuovi, tutti moulticolr anni '70, ha scosso la testa, si è passata una mano tra i capelli e ha esclamato Ma dove la trovo una più strana di te! ... però insomma, è ancora piccola e qualcosa le devo pur perdonare!!!

12 aprile, 2007

COLORI E LINEE

Diario
Venerdì 6 Aprile 2007
Museo di Santa Giulia, Brescia


Poi ci sono arrivata, al Complesso di Santa Giulia. Con l’autobus, ovviamente. E ancora incazzata come una iena.


Ma quando ho lasciato tutte le mie cose al guardaroba e ho inziato ad attraversare le sale della prima mostra, Turner e gli impressionisti, ho ritrovato il sorriso.
Ho rubato uno scatto di Monet con il telefonino, ho ritrovato Venice. Church of Santa Maria della Salute di Turner che avevo visto alla Tate e mi sono incantata davanti ai colori di Gauguin negli Alberi blu.


Quando poi sono passata alla mostra su Mondrian ho trovato uno dei quadri che amo di più perchè rappresenta il fiore che preferisco in assoluto e lo fa con dei colori e delle linee che ogni volta mi incantano: Aaronskelk (Calla).


Ho scritto i titoli dei quadri che mi piacevano di più in un quadernetto, come da ragazzina, sono andata su e giù senza aver l'ossessione del tempo e ho comprato le cartoline al bookshop.


Si, ho passato un pomeriggio di incanto.


TUTTO IN 15 MINUTI

Diario
Venerdì 6 Aprile 2007
Brescia

Ero appena salita in autobus.
Tutta felice perché ero arrivata a Brescia, stavo per vedere due mostre bellissime e alla stazione avevo comprato tre braccialetti coloratissimi e dalle forme strane, moooolto anni ’70.
È stato un secondo, e ho sentito un movimento vicino alla tasca laterale del pantalone. Ho connesso: era la tasca in cui avevo appena infilato il cellulare per non aprire la borsa alla fermata del bus (furba io!!).
Ho guardato la tasca ed era vuota: cazzo, mi hanno rubato il telefonino.

I due signori dietro di me, che ancora dovevano salire in autobus mi hanno guardata come una marziana. Forse perché non mi ero messa ad urlare e strepitare. È che ero in stato catatonico e percepivo solo vagamente le voci dei due signori: Sei sicura? Guarda che devi chiamare subito i carabinieri, bloccare il telefono…

La mia testa vagava da sola: Vabbè pazienza era solo un telefonino... però proprio oggi che devo fare un sacco di telefonate tra il NonConvivente che mi deve venire a prendere, i miei…
Mi sono affacciata dal bus e nel marasma di gente accalcata alla fermata ho visto di spalle un uomo, che si allontanava.
In un tempo che mi è parso un’eternità ho pensato Ele non importa, non importa... è solo un telefonino.

Poi m’è presa una carogna micidiale.

Sono scesa di colpo dall’autobus (che per miracolo non aveva ancora chiuso le porte) e ho iniziato a correre in direzione dell’uomo che avevo scorto prima. Non appena svoltato l’angolo l’ho rivisto che camminava tranquillamente e ho iniziato a gridare Dammi il telefoninooooooooooooo Ridammi il mio telefonino (cazzo però se non è stato lui che figura di merda…).
Ma il signore si è bloccato, e si è voltato verso di me che continuavo a corrergli dietro urlando.
Ha infilato una mano nella tasca della sua giacca, ha estratto il mio telefonino e me l’ha buttato per terra, con un sorrisetto e un’espressione sulla faccia che avrei voluto davvero fracassargli il naso con un pugno.

Ma io carina, io elegante, io inviperita come una biscia mi son presa il mio telefonino e l’ho mandato sonoramente a fanculo, mentre continuava ad allontanarsi.

11 aprile, 2007

STATO DI GRAZIA

Son rientrata in ufficio oggi. E per non perdere i benefici di questi giorni vacanzieri ho anticipato la pausa pranzo di mezzora, e sono andata a godermi uno splendido bagno turco (quello che mi aveva regalato l’azienda ancora a Natale eh, tanto per dire).
Magnifico.
Non solo oggi c’è un sole meraviglioso, e ormai lo sanno anche i sassi che il sole mi mette di buon umore, ma sono anche riuscita ad andare all’hammam in un momento in cui ero praticamente sola. Tutto il bagno per me, oh yes!!

Nel tragitto di ritorno dall’ufficio sono pure riuscita a compararmi 3 maglionicini da Zara (ehm NonConvivente costavano poco sai!! Poco poco, e poi l’azzurro mi dona, lo dici sempre... e anche il blu, che poi guarda non è un blu qualunque ma sembra puiutosto lapislazzulo... bè, si, l’altro è bianco ma che c’entra? Il bianco sta con tutto…) e passando davanti alla mia parrucchiera di fiducia ho ricevuto pure il suo regalo di pasqua, una piega veloce veloce per risistemarmi i capelli dopo il bagno.

Ecco.

Riuscite a immaginarvi la mia faccia attuale?

05 aprile, 2007

ANSA SMS

Ho aperto un occhio. Poi l'altro. E ho acceso il cellulare.
Mica perchè ne son dipendente eh, piuttosto perchè aspettavo aggiornamenti, che infatti sono arrivati.

LaRosina si sente meglio, e dai punti esclamativi che ha messo nel suo sms direi che anche l'umore è migliorato.
In compenso Millebolle mi ha annunciato di avere la febbre.
Invece LadyD non mi ha ancora fatto sapere nulla.

04 aprile, 2007

OTTIMISMO SU COMMISSIONE


Nella mia stanzetta c’è una colonna che fuoriesce, di poco, dal muro. L’ho adibita a parete misuratoria. Praticamente ci metto di profilo LaRosina e con la matita faccio il segno dell’aumentare della sua panza.
Abbiamo iniziato la settimana scorsa, facendo la prima tacca corrispondente alla 15^ settimana, e documentato tutto con fotina.

Ieri abbiamo fatto la tacca della 16^ settimana.. e la panzetta è già cresciuta di un centimetro.

Questo per dire che ieri eravamo due scemine che ridevano e scherzavano, ora siamo entrambe in ansia.
Certo, più lei di me, lo so.
Perché ieri pomeriggio LaRosina ha iniziato ad avvertire dei fastidi al ventre e la dottoressa le ha ordinato di infilarsi a letto e rimanere immobile per un paio di giorni. Deve prendere il magnesio e una medicina per fermarle le contrazioni e anche se al telefono mi ha detto che è tutto ok, l'ho senta agitata.
Per cui tocca a me fare l'ottimista, anche per lei.
Stai tranquilla Rosina, ora faccio un ordine cosmico!!

03 aprile, 2007

GLI SFOGHI DI SiNoForse


MANI BUCATE E TECNICHE DI VENDITA

E’ ufficiale… ho le mani bucate!
Eppure non sono sempre stata così. Fino a quando la mia vita è stata “normale”, ero una ragazza morigerata… forse più noiosa di adesso ma decisamente più oculata nelle mie scelte, negli acquisti e nella vita in genere.

Questa considerazione deriva dal fatto che ho appena realizzato la somma spesa negli ultimi 10 gg: circa metà del mio sudatissimo stipendio!
Ok, non è una gran cifra… ma è quello che passa il convento :-)
Negli ultimi n anni ho comprato una serie infinita di cose di ogni genere… borse, collanine, vestiti… tanto che il mio capientissimo armadio, in origine mezzo vuoto (o mezzo pieno, a seconda dell’ottica con cui lo si gurda), è oggi pieno zeppo (ok, ultimamente è anche disordinatissimo… ma non posso permettermi una colf… ed io sono stancaaaaaaa di tenere tutto in ordine).

Chissà perché noi fanciulle (non mi piace generalizzare, ma in questo caso non posso fare altrimenti) abbiamo la tendenza a dedicarci all’acquisto folle quando le cose non vanno come vogliamo… come se la quantità di roba accumulata riuscisse a riempire il vuoto che sentiamo… boh…

Comunque, a tal proposito, oggi sono andata a compare il vestito per la festa della prossima settima di SoQualsiasiCosaMeglioDiTutti.
Carinooooooo ma decisamente poco economico… Tanto che ero indecisa se comprarlo o meno…
Nel mezzo del dilemma lo compro o non lo compro vedo nel negozio il libro delle risposte
A quel punto non potevo esimermi dall’interrogarLO su una questione che mi sta molto a cuore…

Risposta:
e’ una cosa speciale!

Dopo una simile risposta come potevo non procedere all’acquisto???????? :-)

INVITO

Una serata di festa e spettacolo. Piena di cibi, danze e musiche multietniche al Politema Genovese. Mi è sembrata davvero una bella idea, per questo penso che ci andrò Giovedì 5 aprile.

Io vi metto qui sotto anche il Programma, se vi viene voglia di partecipare...







31 marzo, 2007

WE TERMALE - Upload




Ecco... ho approfittato della clausura forzata per inserire le foto del week end alle terme su Flikr.

Poi siccome sono una frana, ed è ormai più di mezzora che cerco di capire se e come sia possibile mettere dei bordi a queste immagini (che altrimenti poi Samuele mi sgrida, lo so) ci rinuncio e ne lascio qui solo due.

AFTERNOON PLANNING

Ho ripreso possesso del mio blog.

Cioè, il NonCovivente è partito per Bordighera, dove domani ci sarà la gara di regionale di enduro e ha lasciato il pc a casa. E io ne approfitto. Sisisisisisisis.

Sono ancora rinchiusa in casa, ma ormai la febbre è scesa. Sto guardando per la centesima volta (almeno) Karate Kid e ho un fittissimo programma per il pomeriggio odierno: leggere, riprendere sembianze femminili con lunga doccia e shampoo, pappa, leggere.

Ho anche molte cose da scrivere nel blog, per cui ora riordino le idee... e poi mi sbizzarisco.

A dopo.

30 marzo, 2007

ELE CRACK ( DAL NON CONVIVENTE)

Ciao a tutti. Che bello con il mio nuovo CPU con il sistema wireless mi sto collegando da casa grazie a qualche vicino.
Di verde, essendo un pò avanti con l'età e non proprio in forma, si è presa la febbre.
Ecco perchè non scrive più e io sto utilizzando il suo blog.
Comunque tranquilli è solo un pò di febbre. Questa ha la pelle dura.
Chissà come me la farà pagare che questo week end vado via per le gare mentre lei è sul letto di morte (sceneggiate alla gasman).
Ciao a tutti a breve diramerò il nuovo bollettino medico.

29 marzo, 2007

GLI SFOGHI DI SiNoForse

Da quando ho aperto il blog racconto ciò che mi accade, e questo mi aiuta a calmarmi e talvolta a riordinare le idee… vedendo le cose più chiaramente.

Negli ultimi mesi ho pensato spesso ad una mia amica, alla sua ricerca della felicità, alle cose belle che ha e a quelle che potrebbe aspirare.

Così è nata l’idea di ospitare nel mio blog Gli sfoghi di SiNoForse, ovvero la pubblicazione dei suoi sfoghi via mail che spero tanto la aiutino, scrivendole e rileggendole, a trovare una via.


Tesoro siamo in due con lo scazzo…

a parte il lavoro, i colleghi, oggi ho le lacrime appese…

mi ha tel poco fa ColpoInTesta, speravo di vederlo stasera… invece nulla…

quindi, visto che domani è programmata un’uscita tra amiche e venerdì lavoro fino a tardi, non lo vedrò sicuramente fino a sabato…

contando che ci siamo visti domenica 5 min… sono un po’ triste…

ma tanto non è che possa farci niente…

che cazzo di situazione!!!!!

Poi, per carità, è carino, tanto dolce, mi telefona un sacco di volte… ed appena può mi dedica il suo tempo…

Ma porca troia perché deve essere tutto così difficile?????

Ok, ok… lo so… me la sono cercata… sapevo che mi stavo mettendo in un casino immane….

E mi ci sono buttata… DI TESTA… e SENZA PARACADUTE… furba io… certo furba come una pietra :-)

Sai qual è la cosa strana? Che quando sono con lui, mi sento così bene, tranquilla, felice, che mi dimentico immediatamente dei momenti di sconforto…

VERRANNO TEMPI MIGLIORI

… con o senza di lui…

baciiiiiiiiiii

p.s. Lo scriveresti in grigio topo scuro? Come era il mio umore?!

SCAZZO

Oggi c’ho lo scazzo catartico. Ecco, sì.

Ho fame (ieri sera ho saltato la cena per litigata del cavolo con NonConvivente, sgrunt), ho mal di gola (mi sa che sono uscita sudata dalla palestra) e mi sento come se mi avessero passato sopra con un tritasassi (saranno stati tutti quei movimenti per gli adduttori di ieri..ohi ohi…).

Punto. E a capo.

28 marzo, 2007

RICORDI TERMALI


...diVerde

L’usciere, in livrea, che aspettava davanti all’albergo era già tutto un programma…come i camerieri in giacca bianca e bottoni dorati che stava preparando i tavoli del ristorante.
La composizione floreale che troneggiava nell’ingresso, appena entravi, ti sembrava ancor più maestosa mentre prendevi l’ascensore che ti portava in una camera deliziosa, con le pareti gialline decorate in verde (toh guarda!!) e con un bagno in marmo bianco con vasca da bagno da cui usciva l’acqua termale, ne vogliamo parlare???

La sensazione era quella di essere delle principesse mentre una hostess ci accompagnava per indicarci la piscina termale, la reception dove fissare eventuali massaggi, l’ingresso della grotta e i camerini all’interno dei quali erano già pronti borsa, accappatoio, asciugamano, ciabattine e cuffia.

C’è poco da dire, che non fossimo abituate ad un tale lusso credo si leggesse nei nostri sguardi mentre gironzolavamo curiose come bimbe davanti alle bancarelle di caramelle…

Ho cercato di assaporare e godermi tutto, fino all’ultimo minuto.

La piscina termale provvista di attaccapanni riscaldato per l’accappatoio (che figata), la zona con l’idromassaggio da cui non mi sarei spostata mai più ( pussa via cellulite schifosa, via viaaaaa) e l’effetto nebbia creato dal vapore mentre io e Millebolle facevamo le sirenette in un’acqua a 35° mentre pioveva (non ci si vede a un metro di distanza... ma si sta beneeee).

La grotta naturale in cui entri e non sai neppure da che parte guardare (Cavoli cavoli cavoli cavoli..perchè non ho potuto porrte la macchina fotografica?!), indossare una lunga tunica di cotone bianco (ah, sotto dobbiamo rimanere nude?...vabbè) e osservare incantate una parte, piccolissima, di quello che è il lago termale più grande d’europa (se riesco a corrompere il signore della grotta magari mi ci fa fare un bagnetto…).

Prepararsi ad una cena nel ristorante dell’albergo (hai letto che sono richiesti i pantaloni lunghi e il cellulare spento Ele?), studiare per oltre un quarto d’ora il menu (non capisco la metà dei piatti che sono descritti!! E secondo voi una bottiglia di vino ci costerà 100 €??) e fare furtivamente delle foto con il telefonino a dei piatti che sembrano opere d’arte (se mi vedono faccio una figura barbina, vero?).

Decidere di fare una camminata nel parco la domenica mattina (ehm Millebole, sono 45 ettari..li vuoi vedere proprio tutti??) fare una colazione calcolando la dimensione delle tasche della giacca ( Ricciolana ma quante marmellatine ti sei presa?) e cercare di assaggiare tutte le cose che di solito non prendi mai (il latte di riso l’ho bevuto si si... il succo di carota ora non ci sta bene eh?).

Voglio tornarciiiiiiiiiiiiiiiiiiiii


...di Millebolle

Posso solo dire che se ripenso al w-e da regine che ci siamo concesse… mi torna il sorriso…
I 300 e rotti EURI meglio spesi degli ultimi mesi…. Sisisisisisi

E’ stato semplicemente fantastico!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Dall’arrivo nel parcheggio pieno di macchinoni (e per fortuna non siamo andate con la mia twingo sgangherata)
Al giro della struttura… all’arrivo del kit (beh, ok… le ciabattine 35 non mi stavano… ma le hanno sostituite quasi subito)…
all’ingresso in acqua… che sballo!!!! Senza parlare dell’idromassaggio (il getto quello ENORME) troppo divertente, fuori dall’acqua 6 gradi esagerando e dentro 35… il vapore che saliva… le nostre faccine sprizzanti di gioia… o della grotta, con indosso le tuniche bianche, il laghetto termale… davvero suggestiva… e il massaggio anti-stress… unta come un carciofino sott’olio :-)ma RILASSATISSIMA… non fosse stato per l’olio sui capelli che mi ha disturbato notevolmente… :-)
credo siano state sensazioni uniche…

boh, ci sarebbero da dire mille cose, da descrivere ogni stanza, ogni angolo nei minimi dettagli…
ma la cosa che non dimenticherò è sicuramente come mi sono sentita :-)

27 marzo, 2007

AUFFFF

Sono tornata da appena due giorni, e ho già la nevrosi galoppante.
Ma non importa, voglio essere tranquilla, calma e rilassata... Ohmmmmmm
Magari se ripenso un po’ al meraviglioso week end…

23 marzo, 2007

UNA BLOGCENA, PER CASO

È stato abbastanza un caso. Mi ritrovo tra i commenti un invito di Samuele.
Stanno organizzando una cena, a genova, alla Scuderie dell’Astronauta di cui io ho parlato così bene in un vecchio post. Perché non unirmi a loro?

Ecco…perché no?

Non avevo mai partecipato ad una cena tra blogger, a dirl la verità non conosco nemmeno molti blogger. Il mio blogghino, qui, è scritto per tenermi in contatto con gli amici lontani e, oltre ad una ristretta cerchia di amici, non lo conosce nessuno.
Così ho lanciato all’idea al NonConvivente.
Andiamo a mangiare una pizza alle Scuderie con un gruppo di blogger?

Ci siamo andati, e abbiamo passato una serata piacevolissima.

Abbiamo riso e scherzato con Palmasco, immediatamente stupiti che fosse arrivato in scooter da Milano in una serata come quella di ieri (avete presente le temperature???).
Ho stretto la mano ad Andrea, ridendo con lui del fatto che, a sua insaputa, era stato un mio insegnate di blog... perchè è grazie ad un suo post che sono riuscita a inserire la categorie su blogspot prima della fatidica versione beta (che fa schifo!!! mannaggia mannaggia) e mi son sentita sgridare da Samuele perché non scrivo dei post ordinati e metto le foto senza curarle.
Ho visto ridere e scherzare LaTony, Silentman e MissKlorina anche se data la lontananza non abbiamo avuto modo di parlare poi molto.
E ho conosciuto la mitica Mitì.

Una sera, per caso, ho partecipato ad una cena con una ventina di persona che non conoscevo.
E mi sono divertita un sacco!

22 marzo, 2007

LADYD SOAP - Un mese fa

Era partito per il Ciad e sarebbe dovuto tornare a dicembre.
Si, proprio lui: Er.

Poi è passato anche gennaio ed arrivato febbraio. LadyD ogni tanto me ne parlava, ma arginava bene ansie e pensieri.
Alla fine è arrivato, stringato e diretto, ma soprattutto inaspettato:
Ciao sono tornato! Come stai? Ci vediamo?

Quando ho LadyD mi ha chiamato per informarmi del sms ricevuto la mia testa ha iniziato a formulare quiz all'impazzata:

Ah, tornato, ma quando??
  1. a dicembre, come aveva detto
  2. da poco, è rimasto lì più tempo
  3. siamo sicuri che sia tornato???


La vuole vedere????

  1. perché gli è mancata?
  2. perché ha una sera libera??
  3. perché vuole trombare???


E adesso?

  1. Lei dirà sì
  2. Lei dirà no
  3. Lei lo terrà sulla corda un pò

Io ho totalizzato tre su tre.

Cioè, di due sono certa... su una ci sono pareri discordanti in famiglia.

21 marzo, 2007

ANNUNCIO

Prima di tutto vado a prendermi un caffè.
Poi quando torno ho deciso di fare un paio di prove per trasferire il mio blog.
E poi ho delle news sulla LadyD soap da raccontarvi...

FERMENTO

Ieri c'è stato un nutrito scambio di mail, controllo di siti internet e telefonate.

Ma ormai è deciso e prenotato. Si va alle terme.

Io, Millebolle e LaRicciolona ci siamo regalate un week end in un
posto S T R E P I T O S O !

Ci costerà una follia, non mi farà diventare improvvisamente uno schianto ma ho deciso che me lo merito.

E non vedo l'ora che sia sabato!!!!

20 marzo, 2007

PREGNANCY

Ormai il periodo critico è passato, quindi la notizia si può dare ufficialmente:

Cosino sarà il bellissimo bimbo (maschio, sono convinta che sarà maschio..Oh se poi è femmina non ti far venire delle turbe eh, che poi la mamma chi la sente?!) di LaRosina e Cinefilo Tenebroso.

E' già gresciuto un sacco, sta bene e nascerà il 20 settembre!!!!


E poi è bellissimoooooooooooooooooooooo.

Vabbè se non vi fidate allora guardate miscredenti, guardate un pò.








Intanto c'ha i piedi lunghissimi, e quindi come minimo diventerà uno sportivo, si si. Bravissimo vincerà una o due Olimpiadi... ma non ci sbilanciamo troppo :-)

Poi la cosa strana è che ha la panzetta già piena... e sarà pipì??? e soprattutto Rosina... dove finisce la sua pipì? perchè fa solo quella vero???

Uhm. Non so se lo voglia sapere.

Insomma cosino, tu sei solo 6 cm ma noi siamo già tutti come idioti a pensare a come sarai bello...

Bacioni




p.s. Da oggi inauguro anche una nuova categoria LaRosina's pregnancy...

SANTA DOMENICA

È che avevo un umore tremendo, lo devo ammettere.
Nervosa e a tratti spenta, tesa e stanca, avevo voglia di fare tutto e in realtà niente... una palla al piede insomma.
Così all’inizio ho fatto fatica a godermi la giornata… ma ora solo ripensarci mi fa sentire bene.
Mi sa che oltre ad essere metereopatica sono anche un po’ schizzata uffolina.

La mattina siamo andati a Casella. L’occasione era il Trofeo Promotor di Enduro a cui il Team del NonConvivente partecipava a ranghi decisamente ridotti. Non solo lui non poteva correre per via del polso, ma anche AndreiPiùVeloce era fuori uso. Durante un allenamento di sabato è infatti finito all’ospedale con una spalla fuori posto… (ma che mi combini!?)

L'umore è decisamente migliorato quando siamo andati a pranzo qui, al Mulino di Fondo.
Mi piace questo posto, c'è un minuscolo ponticello che attraversi per arrivare nel giradino che sembra l'ingresso per un altro mondo. Abbiamo chiacchierato del più e del meno, parlato del polso che ancora gli faceva male, della prossima gara di italiano che si terrà a Terni e un pò alla volta l'inquietudine è passata.

A volte sono insopportabile. Me ne rendo conto.
Mi accorgo di non essere mai felice, di non sapermi godere le cose e questo mi fa arrabbiare.

Perchè se ora ci penso è riposante tornare a casa e leggere il giornale sul diavano, è dolce prendere una birra veloce in un pub in cui non sono mai stata con l'ansia di non essere serviti in tempo per andare al cinema. È intesto, intelligente e delicato allo stesso tempo il film che abbiamo scelto: La cena per farli conoscere.

È divertente mangiare una pizza pensando a dove andare a mangiare il dolce e pazzerello arrivare a cornigliano, infilarsi in uno di quei panifici aperiti fino a tardi e scegliere una sfoglia ripiena di cioccolata.

Ed è tanto bello arrivare a casa la sera e andare a dormire abbracciati.

Allora Ele, ce la vogliamo godere questa vita anzichè complicarcela??

LOURDES PER 2

L’aperitivo di giovedì sera è stato divertente, 5 donne con casini diversi, umori diversi ma tanta tana voglia di sorridere.
Insomma, abbiamo ufficialmente costituito il gruppo delle SDC, ovvero le Scappate di Casa!

La Ro in crisi per telefonate mancate o ritardate di RagazzoDalNonNome, Millebolle inferocita per corso di aggiornamento che, povera stella, le hanno fissato nella pausa pranzo, Paolè che ci racconta del collega appassionato (al limite del maniacale) per i fumetti e Ricciolona che si è mangiata tre dico tre piatti di pasta, patatine fritte, verdurine, pezzi di pizza e quant’altro nemmeno un’ora prima di andare in piscina. Dice che c’è abituata, dice.

La sorpresa è arrivata al mio rientro a casa. NonConvivente era in preda a influenza intestinale... e nel citarvela così sono stata elegante, ve lo assicuro!
Abbiamo trascorso una notte da incubo: letto –bagno-letto-bagno-bidet-letto.
Il venerdì mattina ero uno zombi. Sonno, mal di testa, stanchezza cronica e dolori mestruali. Mi preparavo per andare ad un convegno in comune ed ero decisamente un fiore, sì un fiore appassito.

La prima risata della giornata è riuscita a strapparmela LadyD con la sua risposta al mio sms di resoconto notturno:
Siamo accoppiata fantastica!
Io nn riesco ad accalappiare il medico e tu ti sei rancurata un cadavere! Lourdes per 2?

Ora che lo trascrivo ancora mi vien da sorridere :-)

15 marzo, 2007

SI ESCE

C'ho l'occhio che brucia, la testa che vacilla e l'umore schiantato.

Avevo programmato una seduta rinvigorente in palestra.

Ora ci stavo pensando e ho realizzato che la palestra per me è tutt'altro che rinvigorente.

Ho deciso.

Mi catapulto fuori di qui e raggiungo Millebolle, la Ro, Paolè e la Ricciolona.

L'appuntamento è allo Storico per un aperitivo.

Uno?????

MENO DI 24 ORE

Mamma ha fatto la gastroscopia e quando le ho telefonato mi ha chiesto del NonConvivente e come stava la sua infiammazione (io contenta).

Sono uscita tutta felice dall'ufficio un'ora prima per approfittare del sole e fare due passi con NonConvivente e non cane, è durata dieci minuti (te pareva?).

Non cane ha iniziato a mettersi una zampa in bocca sfregando atrocemente contro palato e gengive. Io e NonConvivente spaventati abbiamo cercato di guardargli in bocca ma la scena era così straziante che l'abbiamo portato di corsa al pronto soccorso veterinario (io in ansia).

Tre medici gli giravano attrono visitandolo mentre lui perdeva acqua dalla bocca come fosse un rubinetto aperto e ci guardava con due occhi mogi mogi che per poco non mi metto a piangere. Ci dicono che probabilmente si tratta di una sorta di avvelenamento, forse ha leccato da qualche parte dove c'erano pesticidi o ha trovato uno di quegli animaletti schifidi che sembrano millepiedi e che per i cani sono pericolosissimi perchè velenosi.
Gli fanno tre punture mentre io guardo da un'altra parte perchè gli aghi mi fanno una paura folle e mi mandano in farmacia a comprargli la cura.
33 euro di pastiglie di antibiotico e punture da fargli (noi??aiutoooo) per almeno 4 giorni (cazzo).

Torniamo a casa e a questo punto NonConvivente ha scusa definitiva per farsi tagliare il gesso: nella foga di capire cosa poteva aver ingerito il non cane gli ha ficcato in bocca l'intera mano, provvista di gesso ovviamente.
Risultato: è bagnato di bava, sporco e puzzolente. In giro così, effettivamente, non può andare (io convinta).

Prendiamo auto e andiamo al centro ortopedico dove compriamo il tutore, composto di fascia elastica e barra d'acciaio. E torniamo finalmente a casa (io esausta).

Ma oggi è un'altro giorno.

Il non cane ha passato una notte tranquilla, ed è stato bravissimo anche quando il NonConvivente gli ha fatto la puntura questa mattina, prima di uscire (io paura, non cane no).

C'è di nuovo il sole, e quindi (sotto sotto) son di buon umore.

La futura mammina sta andando a fare ecografia, ed io sono impaziente di postare la sua seconda foto (chissà se si vede già che è un maschietto. Perchè ne sono certa...).

Vi stupite se penso che ho davvero bisogno di un pò di ferie?

14 marzo, 2007

LA STORIA DEL GESSO

Ho praticamente la vita rovinata.

Si perchè il NonConvivente me la sta menando da ieri (e lo farà fino alla fine dei suoi giorni, temo...) sul fatto che l'enduro non è uno sport pericoloso.
L'argomentazione che porta a sostegno di questa sua dichiarazione è semplice.
Durante gare, garette, allenamenti e similari non si è mai rotto nulla (naturalmente le costole incrinate, l'incontro ravvicinato con un albero che l'ha lasciato rintronato per un mese e altre cosette non valgono, secondo lui...).

Invece ora si trova con un polso ingessato fin quasi fino al gomito a causa di una fortissima infiammazione a non so quale tendine della mano destra che, probabilmente è stata causata da... udite udite... una nostra partita di bowling.

Almeno questa è la spiegazione che fornisce lui dicendo che il fastidio al polso è iniziato da lì.

Poi ovviamente, secondo lui non conta il fatto che, già dolorante, abbia trascorso un paio di sere a giocare al pc impugnando il mouse proprio con la destra, nè tantomeno il fatto di essere tornato al bowling venerdì sera con gli altri istruttori della palestra...

Così ieri sono uscita un'ora prima dall'ufficio, l'ho raggiunto e siamo andati a fare due passi.
almeno quella era l'intenzione, è che poi siamo finiti in un bar carino dove ci siamo scolati tre cuba e rimpinzati di buone cosine da mangiare, tra gli mms inviati agli amici con fotina di NonConvivente ingessato, telefonate con LadyD preoccupata per il non cognato e sms ricevuto da Fatina che ha fatto ieri l'ecografia morfologica (il suo fagiolo è maschio, ma io questo lo sapevo già, mica sono una streghetta per nulla).

13 marzo, 2007

UPDATE

NonConvivente se l'è cavata prima di quanto pensassi al Pronto soccorso.

Peccato che ora abbia il polso ingessato.

Olè.

CODICE VERDE

Il NonConvivente mi ha chiamato ormai un paio d'ore fa perchè il dolore al polso che ha ormai da giorni è diventato insopportabile.
E' andato al pronto soccorso.

Ora, io sono un pò preoccupata perchè lui non è proprio il tipo da andare in un ospedale se non è veramente all'esasperazione.
Io sono chiusa qui, e vorrei tanto andare a fargli un pò di compagnia perchè si sta rompendo le scatole in maniera micidiale.
Non solo, visto che l'hanno inserito come codice bianco quelli che arrivano in codice verde gli passano davanti...

Io lo so perchè sto controllando ogni due minuti il sito del pronto soccorso.
Lui è quello lì, il numero 9651.

EUFORICA

Sarà che fuori c’è un sole a palla, il mio ufficetto è luminoso, la primula sulla mia scrivania c’ha delle belle fogliette verdi ma oggi sono euforica. Assolutamente. Sisisisisisisi.
Ormai è conclamato no, son metereopatica e quindi oggi l’umore è up.
Anche se ripenso a papà che nel fine settimana avrà detto si e no dieci parole.
Anche se ricordo la litigata di mamma e nonna scaturita, ovviamente, per causa mia. Perché sembra che in famiglia sia diventata l’innominabile e appena chiedo a nonna se mamma le ha raccontato della bella sorpresa mi ha fatto Ricky venendomi a trovare scoppia il finimondo.
Anche se Ricky si mette in mezzo tra le due litiganti dimostrandosi decisamente più maturo di loro due (che insieme hanno quasi 140 anni) sollecitandole a contare fino a 10 prima di parlare.
Anche se quando ZioGigi mi viene a trovare domenica mattina, giusto per informarsi un po’ mi chiede come va il lavoro, cosa sto facendo ultimamente e se una cosa simile non la fanno anche a Venezia.

Ma oggi c’è il sole.
E non ho intenzione di intristirmi per questo.

Voglio pensare a NonnaLucy con i sui capelli tinti che, a 86 anni, mi racconta di quando andava a scuola e ci impiegava quasi un’ora e mezza a piedi. Voglio ricordarmi di come guarda la macchina fotografica in cui le sto facendo vedere una foto del NonConvivente e mi dice xe proprio un bel toseto però. Varda tegnerteo streto sa.
Voglio ripensare a quando sono arrivata in stazione domenica sera, e il non cane cesare vedendomi si è alzato su due zampe e, quasi alto come me, mi tirava la giacca per salutarmi.Voglio essere felice perché entrata in casa ho trovato la tavola apparecchiato e la pizza che il NonConvivente aveva comprato pronta per essere scaldata.

Insomma, oggi c’è il sole.