03 ottobre, 2008

E' NATA UNA VESPISTA, GLI ESORDI

Lunedì è stato il mio primo giorno da vespista, nel senso che sono pure venuta al lavoro la mattina tutta da sola (vabbè avevo provato il circuito casa-lavoro il giorno prima, con NonCovivente, perché non si sa mai che mi perda…ma che vuol dire!).


Per quelli di voi che mi conoscono bene bene e che ancora non credono che mi sia presa la vespetta blu c’ho pure la prova fotografica, ma la metto a fine post che altrimenti presi dalle convulsioni dal ridere lo so che non mi leggete il resoconto dei miei traumatici esordi.


Perché insomma lunedì mattina mi son preparata di tutto punto. Camicia, maglioncino, giacca antivento-pioggia-nuvole e quantaltro, foularino che c’ho sempre la cervicale in agguato, casco, borsa. Ovviamente tutto in casa. Sono uscita che già sudavo come in una sauna turca ma vabbè “Son gli inizi”- mi dico.


Vado fiera verso la mia vespetta. E trovo la sella completamente spalancata! Per analogia apro la bocca anch’io e non riesco più a chiuderla… mentre la mente si che reagisce “ Brutti @##!?]! ladruncoli da strapazzo, che avete fatto alla mia vespetta nuoovaaa? c’ha solo tre giorni lei, a guardar bene due e mezzo, vergognatevi prendervela con i più piccoli” (in realtà ecco, ehm.. la sella credo di averla lasciata aperta io la sera precedete che ancora tanta dimestichezza con sella di qua bauletto di là ancora non ce l’ho, ma comunque in quel momento non lo sapevo.)


Alla sauna turca di aggiunge quindi una batticina con i fiocchi, che mi fa pur vedere doppio ma non demordo, inforco la vespetta e parto. Faccio si e no 800 metri e c’è il primo semaforo. Mi fermo e contemporaneamente vedo un’auto della polizia. Mentre ripasso mentalmente il percorso fatto con l’ansia di aver combinato qualche castroneria,ne escono due poliziotti che si mettono in mezzo all’incrocio e bloccano il traffico.

1 verde, 2 verde….3 verde…ma che capperi succede? Poi capisco. Inizia a passare il corteo per il funerale dl poliziotto ucciso a Genova. 4 verde, 5 verde… il tempo sembra essersi bloccato. Nel frattempo mi guardo tutta orgogliosa la vespetta e “Odiiododdio oddio ecco…!”- vedo la lancetta della benzina pericolosamente sull’ultima linea – “Ecco perché mi hanno aperto la vespetta,mi hanno rubato la benzina!!!”- La spia della riserva non è ancora accesa ma io mica lo so quanta strada posso fare ancora. E se mi si ferma la vespa a metà strada e non arrivo al lavoro? e se poi non trovo altri distributori?


Nel frattempo la polizia si sta per spostare dall’incrocio e lì, proprio a 50 metri c’è il benzinaio.
Faccio quei 50 metri come se mi avvicinassi alla terra promessa. “Ok, fare benzina, fare benzina” – ripeto come un automa – “ che ce vò? aprila la sella, svita il tappo, ricorda che gasoline NON significa gasolio ma benzina verde, portafoglio… uhm ho solo una banconota da 20 euro”.


Guardo la banconota, guardo la vespa. Mica lo so se ci stanno 20 euro di benzina nella vespa.

" Vabbè” – mi dico –“ in qualche modo ce li farò stare” – (lo so lo so, ma non infierite per piacere!! ero in un momento un po’ agitato ecco, quindi non pensavo razionalmente!!).


Bzzzzzzzz stoc


Guardo la pistola della benzina


Guardo il display, segna 7.50€


“Eh no eh” – persevero nella mia follia –“ qui si deve essere bloccata la pompa perchè ho fatto solo 7 euro ma io ne ho messi 20!!”


Schiaccio ancora


Bzz blu blu blu


Un dramma.


Benzina ovunque sulla mia vespetta nuova!! Acchiappo un fazzolettino di carta e mi metto ad asciugarla, che in somma la vespetta è blu e poi mi rimangono gli aloni, chiudo il tappo sconsolata pensando che ho praticamente buttato 12 euro quando penso di guardare la macchinetta dove avevo effettuato il pagamento. Stava sputacchiando una ricevutina… la mia ricevutina di credito di 12 euriniiiiiii


Si, alla fine ci sono arrivata in ufficio.

Ci avrei messo meno a piedi, ma insomma....


11 commenti:

Non-convivente ha detto...

AMMMMMMOOOOOOOREEEEEEEEEE!
ma che centaurafrana sei?
Vabbe, un po di tempo e ci prendi la mano.

Verde ha detto...

uff, son stati solo gli inzi daiiiiiiiiiii
e dillo che sono bravaaaaa

lisa2007 ha detto...

una donna, un mito.

Miss Vaniglia ha detto...

Sei gnocca davvero, su quel mezzo lì!
Sei il mio orgoglio verdina ... ci aspetta un gelido e genovesamente ventoso inverno ... cela farai anche tu!
;-)
Miss-V Centaura

piattinicinesi ha detto...

fantastico! pensa che io sono proprio refrattaria al mezzo di locomozione (tranne la bicicletta in aperta campagna) causa imbranataggine ormai non più recuperabile. epperò sai quanti problemi m'avrebbe risolto!
brava, sei proprio carina su quella vespa

MyP ha detto...

Ahahahahahahah
Dio mio!!!
Avrei voluto troppo vederti in quell'occasione!!!
Immagino che il NON-convinvente, sotto sotto, se la ghigna un pò!!!
:-)
Buongiorno!

Althea ha detto...

Impara bene che poi dovrai insegnarmi :)

nuriape ha detto...

fantastica!!! Le Vespe dovrebbero essere obbligatorie in Italia :)

Campanellino ha detto...

Ma che bellina che seiiii!!!
;)

sonia ha detto...

Ho raccontato a mia mamma di questa tua prima avventura da vespista, ha riso di gusto! E mi ha detto di dirti che nemmeno lei sapeva della ricevuta del benzinaio!

Verde ha detto...

SONIA, ecco meno male!! almeno mi sento normale anche io :-)))

CAMPANELLINO, ma grassssssie

NURIAPE, guarda a genova è cpme se lo fossero: è pieno!!

ALTHEA, volentieri sisisisi...ma prima devo essere bravo, che non vorrei far danni ecco....

MYP, macchè sottosotto, quello mi ride in faccia altro che

PIATTINI, se vuoi quando divento brava ti do qualche consiglio ;-)

MISS, ecco con il vento io c'ho qualche problema....mi sento profondamente instabileeeeee