30 ottobre, 2006

COERENZA

Mi sono svegliata di ottimo umore, e piena di buoni propositi.
Ho deciso che mi devo volere più bere e coccolarmi un pochino.
Il che significa evitare di fare tutto in fretta, prendere seriamente la palestra che mi aiuta a fare un pò di movimento e divertirmi.

Avevo in mente un sacco di episodi spassosi da narrare del mio we e ho preso il bus con mp3 nelle orecchie.

(...nessuno ha scritto mai una canzone per me non perché non sia speciale ma perché tutti quelli che son stati con me non sapevano cantareeeee)

Un caffè da Orefici e due chiacchiere con la Fra.

(...ho avuto un avvocato che mi ha dedicato il suo divorzio un contadino che ha dato il mio nome ad un consorzio...)

Un’ottimo inizio di giornata.

Poi sono entrata in ufficio,

(...perfino un prete che pregava tutti i giorni per me e un carcerato che si è tatuato il mio nome su di sé...)

ed è iniziata una riunione.

Mi sono incavolata da matti, forse sono stata troppo rigida e poco ragionevole.

Poi ho ripensato a questa mattina.
Al buon proposito di essere più attenta a me stessa.

E quindi me ne esco dall’ufficio alle 15.30, prendo permesso.
Affanculo le tensioni e i nervosismi.

Vado a fare un giro.

2 commenti:

mukkamannara ha detto...

SIIIII
ANCHE IOOO!!!!!

Anonimo ha detto...

allora???????? aspetto che racconti il week end alle terme!!!!!!!!!!!!La mentina