24 novembre, 2008

PER CASO, A RIVOLI

Fino a sabato avessi sentito parlare di Rivoli non avrei nemmeno saputo dov’era, che la geografia non è mai stata il mio forte.

Però mentre girovagavo per la Venaria Reale che avevo fortemente voluto andare a vedere questo fine settimana ho visto tanti bei quadri che rappresentavano i castelli sabaudi, tra cui quello di Rivoli.


Così, dovendo scegliere la successiva tappa del nostro week end piemontese, il NonConvivente tutto baldanzoso si era lanciato: “Che dici, andiamo a Rivoli? E’ pure vicino, ceniamo in qualche bel posticino e domani andiamo al Castello.”

Il connubio “cena” e “Castello” mi aveva subito conquistata, e lì siamo andati sabato sera.

Per rimanere subito affascinata da una vista così.



Ma quando siamo arrivati noi non lo sapevamo.
Non avevamo visto la televisione, né letto il giornale.

Non sapevamo che un ragazzo fosse morto, in quella mattina che per noi era stata tanto bella.

Non sapevamo dell’elicottero che aveva sorvolato la zona, del Ministro che si era affrettato ad arrivare sul posto per capire cos’era successo, degli studenti che impauriti avevano chiamato i genitori.

Tutto questo ce l’ha raccontato un signore che passeggiava con il suo cane, domenica mattina, nel bel parco vicino al Castello.

E a noi, seppur sempre con una vista incantevole, Rivoli non è più sembrata la stessa città.


Spero avrai una buona vita, lassù, Vito.

11 commenti:

Lucy ha detto...

Già. Ma a parte questa cosa triste....
SEI VENUTA A TORINO E NON ME L'HAI DETTO???? :)
Ti è piaciuto il castello di Venaria? Mi sa che senza allestimenti interni sembra un po' tanto vuoto...

Verde ha detto...

LUCY, nemmeno passata da Torino, siamo stati a Venaria e Rivoli!! ti ho pensata in effetti!! la prox volta che invece vengo proprio a Torino te lo dico,purchè mi promett che andiamo a prenderci un'ottima cioccolata calda in tazza da qlch parte!!

Lucy ha detto...

Ma io abito + vicino a Venaria che a Torino! ;)
Però va bene... ti perdono!
(mi fai mangiona e golosa? Chissà come mai!!! Hahaha)

Verde ha detto...

ops LUCY, non sapevo che eravamo vicine vicine...peddonooooo
Non ti faccio mangiona e golosona, è che una buona cioccolata piace a tutti..o no???? :-))

Monzia ha detto...

Che morte assurda! Vergognoso.

Io mi sono innamorata dei giardini di Racconigi... (giusto per stare in Piemonte)

Monzia ha detto...

... ma anche Stupinigi...

Miss Vaniglia ha detto...

Penso che quello che è successo a Rivoli sia l'ennesima vergognosa tragedia che dipinge l'insensato quadretto di questo nostro contradditorio paese, meraviglioso se penso al mio mare o se guardo le foto che hai pubblicato sul tuo post, e vergognoso perchè non tutela chi studia, chi lavora, gli anziani, i malati, i disabili ...
Stamattina in ufficio ne parlavo col mio capo, e lui che ha una figlia di diciott'anni, che al liceo ci va ancora, mi ha detto che se questa cosa fosse successa alla sua Marti sarebbe andato sotto casa della Gelmini per tagliarle la gola.
Io ho capito cosa voleva dire, e ho pensato che se avessi un figlio la penserei come lui, avrei voglia di fare la pelle al burocrate di turno che pensa a fare i tagli per assicurarsi l'ennesima Vuitton, o la casa in sardegna, mentre a mio figlio casca in testa un tubo di ghisa perchè le strutture non importano a nessuno.

Non-convivente ha detto...

e si perche la Gelmini in sei mesi poteva mettre a posto lo schifo fatto in 50anni.

Cmq ammoooooooore come sono i caruggi di rivoli con il camper?
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

Miss Vaniglia ha detto...

Caro Non-Convivente, se leggi bene bene tra le righe vedrai che non diciamo poi cose così antitetiche ... ;-)
Io ho parlato di "burocrate di turno" perchè per me la questione delle scuole italiane è vergognosa DA SEMPRE, e qui non c'entrano destra o sinistra, perchè per quanto io ami il mio paese, l'istruzione in italia (nonostante sta cavolo di "culla della cultura" che andiamo sbandierando in giro) è da Terzo Mondo ...
Persino sull'Isola di Sal, dove non c'e un niente di niente (persino l'acqua arriva con le navi o viene desalinizzata) ci sono le scuole, tutte dipinte, colorate, e gli studenti hanno la loro bella divisina pulita, perchè così se fuori non hanno le scarpe a scuola c'è un po' di dignità anche per loro ...
Eppoi cosa cazzo le paghiamo le assicurazioni se poi gli ispettori non fanno i sopralluoghi sui rischi? (e qui mi son data una badilata in testa da sola, ma quel che è giusto è giusto!)

Lucy ha detto...

Concordo. Torino, Palazzo Nuovo, facoltà materie umanistiche.
Gli alunni devono sedersi per terra perchè non c'è posto per tutti.
Piove dentro.
Per parlare della struttura.
Vogliamo invece parlare dell'organizzazione degli esami?

Gli studenti non portano utile (come gli ospedali), non saranno mai tutelati dallo Stato (anche se la scuola rischia di cadere in testa)
Cosa si fa? Rassegnazione?

LaVecchiaSoffitta ha detto...

ciao, sto mettendo su un piccolo negozietto virtuale dove poter esporre le mie creazioni in legno, mi farebbe piacere se, quando hai tempo, volessi farci un salto giusto x curiosare!
In caso contrario scusa il disturbo...