26 ottobre, 2005

INIZIAMO BENE

Entro in ufficio, cappuccino in una mano e giornale nell’altra.
Wow!! è molto british come immagine!! Il cappuccino, quello da asporto l’ho preso da Orefici ed emana un aroma divino…il giornale fa molto “impegnata” (ok lo ammetto! È quello che ti danno per strada gratis..ma è sempe un giornale no??!! Fa la sua scena!!).
Percorro il corridoi fino alla mia stanza entro e vedo… la mia scrivania. Ora voi non immaginate cos'è la mia scrivania in questi giorni.
CAOS.
Puro CAOS.
Il telefono seminascosto dai fogli presenza delle tirocinanti, la brocca d'acqua con il bicchiere che ieri mi sono dimenticata di svuotare, il calendario da tavolo incastrato tra la tastiera e il monitor, il pacchetto di caramelline Saila che adoro (ops...sarò mica tacciata di fare pubblicità occulta?? macchè occultaaaaaa è manifesta!!!W le SAILA Jelly << CROCCANTE FUORI, MORBIDA DENTRO>>).
E poi fogli. Fogli ovunque e di tutti i tipi. Preventivi. Bozze. Fotocopie. Articoli di giornale.


AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Sonno sommersa dal caos. Così la mia immagine british di donna efficente (che esiste solo nella mia testa per intenderci, ma da qualche parte devo pur iniziare, no??) va immediatamente in frantumi. Non riuscirò mai a sistemare tutto.
Così mi siedo e guardo tutto intorno: sono costernata! ma come fa una sola persona a fare tutto questo disordine? e soprattutto: prechè questa persona sono io??
In quel momento entra Mik, la tirocinate (cioè la prima tirocinante...). Mi guarda e mi dice Ele, hai un'espressione desolata, ma che succede?
Ok ok ok a qualcuno devo pure dirlo!!
Guarda Mik non so da che parte iniziare... ho mille idee per la testa, inizio un discorso e mi viene in mente che devo terminare una lettera ma mi dico che non riuscirò a farla se prima non metto ordine nella mia scrivania e poi mi blocco pensando che sto perendo tempo, magari dovrei iniziare a fare quella telefonata... ecco insomma... sono un pò agitata.
Ed è lì. proprio in quel momento che capisco.
DEVO CALMARMI.
Devo assolutaente calmarmi perchè Mik, la diplomazia fatta tirocinante, mai una parola fuori luogo, mai un tono troppo esagerato, mai un'espressione troppo colorita...
Lei che ha scoltato tutto il mio discorso con un'aria seria e attenta sbatte i suoi occhioni e con tono e s t r e m a m e n t e comprensivo mi dice:
Ele, scusa


non vorrei essere innoportuna...


ma posso chiederti una cosa?


Per caso...


hai le mestruazioni in questo periodo??

O merda.

SI!!

2 commenti:

Mukkamannara ha detto...

Oooops!
Avevo dimenticato di leggere questo!
Mi ero soffermato solo su quello prima! Acci.
Leggendo il tuo vaneggiare sulla figura "british" vedi che anche tu credi nella PREDETERMINAZIONE!

Ele ha detto...

Cerrrrrrrrto che credo nella predeterminazione :-)
sono nata dicendo VOLERE é POTERE...per quello mia madre dice sempre che sono viziata???opsss...
ma allora che scrivo a fare io se poi tu non leggi TuTTo???
scherzoooooo
baciotti