10 gennaio, 2006

VACANZE DI NATALE FLASH

Andata
Arrivo arrancando al binario 8, d’altra parte il treno con cui raggiungo Milano è in ritardo di SOLI 20 minuti… ma la coincidenza che devo prendere tarda di 30!! (io fortunata,vero?!?!). Quindi ce la fò ce la fò. Guadagno faticosamente il mio posto scavalcando ogni genere di borsa, borsone e sacchetto della Coop che ostruisce il corridoio e mi siedo. Accanto ho una signora sui 50 anni, magrissima, che legge un libro. Bene, farò viaggio tranquillo (io contenta). Dopo 55 minuti il treno non è ancora partito e la signora accanto a me comincia ad essere nervosa:
Certo che, se avessero avvisato di questo ritardo sarei scesa a fumarmi una sigaretta.
Anche se, a dir la verità, tutta quella gente nel corridoio io mi da un senso di angoscia… sì di claustrofobia... non sono nemmeno libera di scendere!!
Il treno parte e ovviamente dopo un po’ si ferma nel nulla: Ecco, allora ci hanno fatto tardare a Milano per un guasto. Sicuramente, sono i freni. Si si non ci sono dubbi i freni non li controllano mai, avete visto il disastro ferroviario di pochi giorni fa?? Erano i freni (ok ok…toccarsi le palle qui è permesso, l’avrei fatto anche io se ne fossi stata provvista!!).
Ripartiamo e la signora “sfida” il corridoio per andare in bagno:
Oh cazzo! Non si apre..AIUTOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
MI SENTITE ?????????????? EHI SONO CHIUSA IN BAGNO AIUTOOOOOOOOOOO
LA PORTA NON SI APRE, QUALCUNO MI AIUTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII


Ok, un viaggio tranquillo, tuttosommato

Nonna Lucy e la vigilia
Ciao nonna!!! Avevo voglia di vederti, ma come stai?
Come vuto che a vada? Da vecioti, co i me alti e i me bassi. Ti sa’, i ani ghe xe!!

Nonna Ina e il Pranzo di Natale
Siamo tutti seduti a tavola per il pranzo: una bella famigliola felice. Mi madre ha appena terminato di versare l’ultima porzione di tagliatelle al ragù, e le passa a mio padre.
Nonna Ina si alza: Allora, faccio gli auguri a tutti, sperando di passare un bel Natale in compagnia, perché potrebbe essere l’ultimo in cui ci sono anch’io!

Adoro le mie nonne, ma devo dire che l’ottimismo non è una qualità di famiglia!!

Ritorno: Carramba Italia
Si anch’io sono diretto a Milano… bè son partito da un po’, si sì. Sto arrivando a Verona… no, eh no.. non siamo già passati, stiamo per arrivarci adesso… come??? vuto dire che semo su o stesso treno?????

5 commenti:

mukkamannara (ai tasti: Ale) ha detto...

Stai acquisendo una cripticità che rasenta l'incubo froidiano.
(CHE COSA HO SCRITTO?)
Ti assicuro che le nonne seguono un trend, anche le mie fanno gli stessi discorsi (Li leggeranno su "Nonna Moderna"?)
Ma la signora...
l'hai chiusa tu dall'esterno vero?

Ele ha detto...

Dici che sono troppo criptica?? oh
Adesso io triste..avevo fatto flash per non essere troppo lunga e arrivare "più o meno ai giorni nostri"!!
Se anche le tue nonne sono così allora mi consolo.
ehm..x quanto riguarda signora..uhm..non sono stata io altrimenti sarebbe ancora lì!!!!
aufff
io angosciata per sciopero di treni che non si sa se c'è o non c'è e che mi impedisce di prenotare trenito per ritorno
Non ne posso piùùùùùùùùù

mukkamannara aka Ale ha detto...

Noi si organizza spedizione di recupero in caso.

Anonimo ha detto...

Questo è un messaggio a siti unificati, il comitato di redazione mi ha autorizzato a parlare a nome di Quellochecapita. Viste le censure e reprimende, Quellochecapita, l'unica voce controcorrente,schietta e fuori dal coro nn si sente più in grado di svolgere il suo ruolo di rompicoglioni e ci lascia per sempre. Mi ha affidato la sua ultima dichiarazione:
< ora che siete rimasti in due...telefonatevi!>

Ele ha detto...

"ci lascia per sempre" m'angoscia un pò!!!senso metafisico o fisico???
eheheh per il resto la reprimenda era stata annunciata, ok ai commenti, quando non diventano offensivi però.