07 settembre, 2009

PUNTO

Lunedì 20 luglio non mi sono rotta solo la caviglia.

è iniziato un processo senza ritorno.

Perchè quando sei con una caviglia rotta, a casa, pensi. E pensi. E pensi.

E decidi che le cose vanno affrontate a viso aperto, non semplicemente con amore, con fiducia e con pazienza come hai fatto fin'ora.

Così ho affrontato il NonConvivente e chiesto spiegazioni. Chiesto spiegazioni su telefonate infinite con un'altra donna. Chiesto spiegazioni sul suo nervosismo. Chiesto spiegazioni sul suo mettermi da parte.

E ho provato a chiedere scusa.

Ho chiesto scusa delle poche risate dell'ultimo periodo. Ho chiesto scusa sull'aver avuto paura a fare un figlio. Ho chiesto scusa se ho avuto un periodo d'ombra e mi sono lamentata spesso.

Pensavo che amare fosse acettare anche i limiti dell'altra persona. Starle comunque accanto, certi che anche i periodi più neri passano.

Ma il NonConvivente non la pensa così.

Dice che ha perso l'entusiasmo.

E la NonFamiglia ora, è semplicemnte NON.

Io vivo in una casa trovata di corsa, in cui ho trasferito le mie cose assieme all'aiuto dei miei genitori che da Venezia sono venuti qui per starmi accanto.

Il NonConvivente ha cancellato la mia presenza da casa, come se non ci avessi vissuto due anni e mezzo. E ora è anche libero di sperimentare un nuovo entusiasmo con chi in questi mesi l'ha sicuramente fatto ridere più di quanto abbia fatto io.

Io però credevo che 4 anni e mezzo insieme valessero un'altra opportunità.

Il NonCane Cesare mi manca in tutti i momenti, e a volte giro per casa sperando di vederlo comparire all'improvviso.

Io sopravvivo.

Ma non mollo.

Perchè io so che quello che ho fatto in questa storia, è amare, tanto.

E non si sbaglia mai amando.

21 commenti:

Anonimo ha detto...

Comprendo i tui limiti visto che sono anche i miei..... e non siamo poche... forse non ti meritava, anche se adesso è terribile da mandare giù forza forza poi arrivano sicuramente tempi migliori.... e ti siamo tutti/e vicini/e
S

Anonimo ha detto...

Affrontare le cose a viso aperto è sempre la strada migliore ma anche la più difficile, perchè si rischia sempre di trovarsi di fronte cose che avremmo preferito ignorare: hai avuto una grande forza Ele e la stessa forza ti aiuterà a lasciarti dietro le spalle tutto questo.
Come sai benissimo, non potrai dimenticare, e non sarebbe neanche giusto: tieniti il buono di questi quattro anni e mezzo e butta il resto per poter guardare avanti.
Se hai bisogno io ci sono e se non hai voglia di stare sola, basta che citofoni al nostro portone e ci sono una casa con annesso divanoletto comodissimo e micio ronfante tutti per te, ok?
Un abbraccio
E.

Igraine ha detto...

Ehm, forse non ho mai commentato ma lo facci ora. Posso dirlo: non lo reggevo il NONconvivente e i suoi post sarcastici da grandissimo str... Mostrava di non avere rispetto e non ti meritava. Mi sono trattenuta alle volte dallo scrivere "Ma vedi di andartene affanc..., NON convivente". Sotto sotto, forse, lo pensavi anche tu...

pandora ha detto...

mi dispiace....io frequento il tuo blog da poco e ti conosco poco madevo dire che sinceramente mi spiace che tu stia adesso attraversando questo brutto periodo....ti abbraccio

tytania ha detto...

uff, anche a me dispiace, però... forse è meglio così. non si può sempre solo avere momenti entusiasmanti nella vita, e in una coppia valgono le stesse regole, no? l'impegno a ridere e a far ridere ci deve essere da parte di entrambi, e magari non contemporaneamente. e poi trovo da vigliacchi frequentare un'altra mentre si sta ancora iniseme (ho capito bene?) se ci sono problemi si affrontano, se non si risolvono ci si può anche lasciare, ma l'altra la si trova dopo. ecco!

eppifemili ha detto...

Nelle storie, comunque esse vadano, non c'è né un vincitore né un vinto.
E' semplicemente una guerra in cui non si è né alleati né nemici.

L'importante è avere la certezza di amare o di aver amato.
Non a metà.
E poi,si vedrà cosa porterà il futuro.
Ricorda che hai un amico inestimabile:
il tempo.
Lui ti prenderà per mano e ti farà vedere la cose con chiarezza. Lentamente ma con costanza.
Fidati di lui e apri gli occhi rivolgendoli attorno a te.
Sicuramente c'è molto da vedere.

Anonimo ha detto...

ele....hai vinto un terno al lotto!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Althea ha detto...

Hai fatto quello che potevi senza lasciare nulla di intentato.
Posso parlare al plurale, visto abbiamo ricominciato a cinque giorni di distanza una dall'altra?
Abbiamo dato e chiesto spiegazioni e ci siamo ritrovate come risposta tu la cancellazione da casa sua, io la preferenza ad un fratello opportunista e la non capacità a vivere una propria vita.

La verità è che NonConvivente si può tenere il suo nuovo "entusiasmo", quell'altro si può tenere il suo opportunista preferito. E se li possono tenere tutti!!!

Io e te abbiamo fatto un terno al lotto. Meritiamo di meglio, meritiamo la cosa fondamentale: essere accettate per come siamo ed essere capite.
E anche un'altra sessione di trucco da Kiko ;)

Miss Vaniglia ha detto...

Piccina quante cose sono successe da quel 20luglio ... quante cose ci siamo dette ... quanti pensieri si sono affollati nella tua brillante testolina ... e se prima erano tutti appiccicaticci e annebbiati piano piano sono diventati più nitidi ... è più chiari ...
così come il tuo cielo sarà di nuovo limpido ...
Mi ricordo di una Ele conosciuta due anni fa al compleanno di Millebolle ... mi sono subito "innamorata" dei suoi occhietti luccicosi e del suo sorriso aperto ... la Ele intelligente e profonda, quella sgamatissima al PC che mi ha aiutata per metter su il mio blogghino! ...e poi c'è la Ele di oggi, che mi sorprende per una forza incredibile che forse disperava di poter recuperare ... e invece CI SEI ...
... e io sono con te!
G.

tanaka ha detto...

Non credo tu avessi nulla di cui chiedere scusa, di sicuro non per essere stata te stessa, con i tuoi momenti difficili che ognuno di noi ha e che in coppia andrebbero superati insieme, non certo nascosti e camuffati con finte risate perché "sempre allegri bisogna stare, che il nostro piangere fa male al Re".
Forse è un bene che non ti sia stata data un'altra opportunità.
Ti meriti qualcosa e qualcuno di vero e sincero, senza un NON davanti.
Abbraccio.

Anja ha detto...

mi dispiace per quello che hai passato ma hai detto una cosa giustissima, che non si sbaglia a vivere le cose sinceramente e onestamente, e mi pare che tu sia sulla strada e nella casa più giusta. un abbraccio

Althea ha detto...

Vivere le cose onestamente e sinceramente porta alla conclusione, secondo me, migliore: non avere mai rimpianti.

La Fenice ha detto...

fammi capire...prima sei stata messa in croce perchè hai avuto il coraggio che ben poche donne dimostrano d'avere di ammettere di non avere certezze riguardo ad una eventuale gravidanza e nel mentre lui sguinzagliava i suoi ormoni in altre direzioni? altro che terno, questo è un 6 secco! troppo facile scappare davanti alle difficoltà facendosi ammaliare da una novità, a volte gli amori sono destinati a terminare ma così senza una seconda chance mi sa tanto di decisione che si è coltivato da tanto escludendoti dai suoi pensieri...vigliaccheria allo stato puro!

La Fenice ha detto...

amare non è mai una cosa sbagliata, semmai a volte non ci si accorge di continuare ad indirizzare verso la persona sbagliata il proprio sentimento...finchè non arriva un bel muro a risvegliarci dal torpore :)

Althea ha detto...

Dare una seconda chance vuol dire prendersi le proprie responsabilità e cercare di rimediare ad eventuali errori. Vale a dire confrontarsi con se stessi, cosa molto difficile da fare.
Si fa prima a cercare un nuovo entusiasmo, una novità oppure mettersi un bel paraocchi: la massima espressione di vigliaccheria tipica della maggior parte degli uomini.

Campanellino ha detto...

Mi dispiace Verdina, perchè so quanto si soffra in certe situazioni. Ma sono anche fatalista e un'eterna ottimista: chiusa una porta si aprirà un portone! Vedrai ;)

laperainbilico ha detto...

Oh verdina, non so proprio che dire... per quanto possa valere ti abbraccio un sacco forte.

Lucy ha detto...

Ma ca**o.
Mi vengono in mente solo parolacce o commenti tristi.
E poi... credo che sia troppo presto per dire... "ma si, tutto andrà bene".
Però... però... grandiosa per averlo scritto, quello che succede e che senti.

Io ti leggo, ti ho vista in foto, ho visto delle tue foto e si capisce benissimo che sei auto-ironica, sei divertente, sei bella, hai carattere.
Se fossi un uomo mi fidanzerei subito con te! :)
L'entusiasmo si perde solo se lo si vuole perdere.
Al NonConvivente un bel fan***o.
A te, un virtuale filo da sutura per le ferite che ti ha lasciato.

Lucy ha detto...

Verdina... se puoi... mi contatti via mail? lucyspicedvanilla@hotmail.com

graaaazie!

zazie ha detto...

Verdina, leggo solo ora! Ti mando un forte forte abbraccio che vorrei darti dal vivo e spero tu possa avere presto un NUOVOcanecesare tutto per te!

eppifemili ha detto...

TOC TOC!

CI SEI?!?!

CHEMMEDEVO PREOCCUPA'!??!?!