23 settembre, 2009

INQUIETUDINE, NON FAR LA STUPIDA STASERA...

C'è che oggi sono inquieta.

E anche se te lo scrivo, caro blogghino, so bene che non ci puoi fare nulla.

Ma se non lo dico, o non lo scrivo, esplodo.

Odio questa inquietudine. Odio questo nodo alla gola che mi fa mancare il fiato. Odio sentirmi così. L'unica "cosa " che non odio è quella che dovrei odiare per farmi sentire così.

Ho voglia di urlare ma forse ancor più di nascondermi.
Ho voglia di fare ma anche di dormire tutto il giorno.
Ho voglia di non pensare e di amazzarmi di lavoro.
Ho voglia di cambiare io, ma se fossi onesta ammetterei che vorei solo cambiare lui.
Avrei voglia di annientare fisicamente delle persone, di sbattere delle porte e di aprire delle teste.

E ho appena iniziato, lo so bene.

Ma cazzo.

7 commenti:

Althea ha detto...

Urla, fai e ammazzati di lavoro. Puoi annientare chi vuoi tu. Basta che non annienti me che ho già le mie ;)

Tiziana ha detto...

Cerca in chiunque ed in ogni cosa gli espedienti per compiere ogni passo, ti ritroverai, senza accorgertene, esattamente nel luogo giusto per te.
Sei una donna meravigliosamente forte e capace, non potresti nasconderti neanche se lo volessi.
Se per qualcuno di quei passi può esserti utile un appoggio, prendi la mia mano.
Ti voglio bene bambina.

tanaka ha detto...

L'inquietudine, secondo me, nella scala delle sensazioni in casi come questi è già un gran passo avanti. Quando è successa la stessa cosa a me dopo una storia di 9-anni-9, ce n'è voluto prima che arrivasse una sana inquietudine: prima ero completamente ferma, immobile, mentre l'inquietudine è segno di movimento o almeno di voglia di movimento.
Ok, fine dell'intervento da pissicologa de noaltri! ;-)

Miss Vaniglia ha detto...

Tiziana ti ha scritto parole meravigliose ... non posso che condividerli, offrendoti la mia presenza per quanto penserai che io possa in qualche modo aiutarti a superare questo momento ...
Ti abbraccio forte.

Acer ha detto...

Tutti uguali ... il primo giorno d'autunno e già diamo i numeri.
Secondo me è questo, il resto è fuffa :-)

Baci
Acer

eppifemili ha detto...

consiglio:

di "Si" a qualsiasi cosa ti capiti o ti passi per la mente.

Si, lo faccio.
Si, ci vado.
Si, provo.
Si, si, si.

Anonimo ha detto...

La ringrazio per intiresnuyu iformatsiyu