05 dicembre, 2006

WEEK END ALCOLICO

È stato decisamente un week end alcolico.

Ho deciso di darmi alle bevute pazze prima di iniziare periodo di assoluta disintossicazione (si lo so che il Natale si avvicina, ma da qualche parte devo pur iniziare no??).

Sabato sera era tutto organizzato. Appuntamento con Millebolle alle 21.30 per raggiungere Mukka che si trovava con amici in un locale con musica dal vivo.
Io e il non fidanzato decidiamo di andare verso le 18.00 a prenderci un bel aperitivo in centro.

La scelta cade su un posticino che mi piace perché abbonda decisamente di cose da mangiare: quadrattoni di pizza e focaccia al formaggio, tartine con prosciutto, mozzarella e pomodoro, focaccia ripiena di bresaola rucola e grana, salmone e pomodoro, tonno e olive…e mi fermo qui… Ci sediamo fuori perché siamo con non cane cesare e lo spazio interno è decisamente affollato, e poi non sembra così freddo.
Un cuba (ma non lo avevo chiesto con il rum scuro??) due chiacchiere tranquille (dai dai dai dai dai dai dai non fidanzato!! Dai ci andiamo a Londra??? Dai dai daiiiiiii) e una marea di freddo mi assale (guarda non è la temperatura eh! Solo che la seduta della sedia è di ferro, e mi si sta gelando anche il fondoschiena).

Così il non fidanzato premuroso propone di rimediare agli inconvenienti traslocando in un altro localino, dove non siamo mai stati.
Il secondo cuba è finalmente con il rum scuro, e il non fidanzato ha ottenuto il suo scopo originario: non parlo più, biascico.

Arriviamo a casa alticci ma incolumi, ci sistemiamo per uscire ed è lì, proprio lì, che succede il fattaccio.
Ci sediamo sul divano.
E ci addormentiamo rovinosamente.
Bocca aperta, bolla sul naso, dormiamo quasi come cavalli.

Quando riprendo i sensi sono da poco passate le 22.00, Millebolle ha telefonato almeno una decina di volte e quando le rispondo beh…non è il massimo dell’allegria.

C’ho le palpitazioni, un alito che potrebbe far concorrenza ad una discarica e gli occhi appiccicati. Mi vergogno come una matta e cerco di spiegarle la situazione. Ma forse biascico troppo e lei non capisce.

Nel locale in cui Mukka ci aspettava ci siamo arrivati eh! E il gruppo doveva ancora suonare…





6 commenti:

spin ha detto...

BEh due cuba come aperitivo non è che siano proprio leggerini.....

spin ha detto...

dimenticavo: io voglio vedere il cane che si chiama come Mon Amour!!

girasolegialloeblu ha detto...

riguardo la tua domanda sul blog australiano...no, non fa male!!

Ele ha detto...

Spin: mi hanno decisamente stesa!!eppure ho mangiato eh!! sisisissi

ti accontenterò quanto prima :-)

Girasole: grazie mille!!

laGiusy ha detto...

ehehehe
bella la verde che biascica


laGiusy

Ele ha detto...

ehm ehm... e mica poco!!
auf, non c'ho il fisico non c'ho...che ci posso fare??