14 dicembre, 2006

UN SABATO DA REGINA - Il mattino (2)

Siamo usciti dal laboratorio orafo con un pacchettino color argento in mano, con un bel fiocco oro.
Dentro c’era una scatoletta in velluto rosso e un librettino di garanzia che la commessa dal parlare lento aveva compilato con altrettanta meticolosità e precisione, spigandoci ogni pagina nei minimi dettagli.
I grammi della montatura, la purezza della pietra, il codice del modello e un’avvertenza Una volta l’anno, signorina, passi di qua. Sarà l’occasione per scambiare due chiacchiere e controllare lo stato del suo anello.

Si.

Perché è un meraviglioso anello in oro bianco con un brillantino luminoso che abbiamo scelto. Fine come piace a me, e per nulla vistoso.

Mentre scendevamo le scale il non fidanzato, con un sorriso beffardo, mi ha ringraziato per avergli fatto da modella, visto che l’anello è per una tale Luana.

Non sono stata di molte parole. L’ho solo avvisato.

Se quel pacchetto non mi arriva a Natale, lui è un non fidanzato morto.


4 commenti:

Anonimo ha detto...

Luana... che nome... "compromettente"! :O
Penso che alla fine il non-fidanzato cederà...

Ele ha detto...

infatti non l'ha scelto a caso l'infamone!! (dice sempre che sembra il nome di una pornostar, con tutto il rispetto per le Luane che magari mi leggono eh!!!!)grrrrrr
però ora io brava, resisto, faccio finta di nulla...ce la farò???

Anonimo ha detto...

indovina chi è passato di quà?

Il brillocco segna un'era...
la fine del NON
ma penso che sarà il caso di non farlo notare troppo in giro

ssht

Ele ha detto...

Mukkainsegreto, mi spiace deluderti...ma l'era non è finita...io non ho ancora ricevuto nulla...